sabato , novembre 17 2018
Home / Viaggiare / Alla scoperta del mondo sulle tracce di tutte le vostre canzoni preferite
Alla scoperta del mondo sulle tracce di tutte le vostre canzoni preferite

Alla scoperta del mondo sulle tracce di tutte le vostre canzoni preferite

«Buon viaggio! Che sia un’andata o un ritorno, che sia una vita o solo un giorno, che sia per sempre o un secondo». Vacanze e musica sono da sempre legate a doppio filo e molti cantanti hanno dedicato poesie in note alle città che li hanno stregati, ma il brano interpretato da Cesare Cremonini è un vero e proprio inno al viaggio in quanto tale, qualunque sia la meta, poiché «non è importante dove, conta solamente andare». E allora perché non seguire i consigli in musica di chi ha amato così profondamente un luogo da dedicargli addirittura una serenata? Come recita la canzone di Giusy Ferreri e Baby K del 2015, «da Milano fino a Hong Kong, passando per Londra. Da Roma fino a Bangkok», ecco i tour a colpi di note consigliati dai cantanti di tutti i tempi.

New York New York
La più cantata, la più celebrata e adulata. La città considerata l’ombelico del mondo non poteva che occupare un posto d’onore anche nella mente dei parolieri che le hanno scritto vere e proprie dediche d’amore. La prima a venire in mente è probabilmente la «New York New York» dell’immenso Frank Sinatra, che ha contribuito a fissare per sempre la città nell’immaginario collettivo. Una dichiarazione che vale un incentivo a visitare la Grande Mela con i suoi immensi parchi, i teatri di Broadway e monumenti celeberrimi come la Statua della Libertà. Più di recente, è stato il rapper americano Jay-Z, accompagnato dalla melodiosa voce di Alicia Keys, a raccontare le tante sfumature della città che non dorme mai, centro nevralgico del mondo contemporaneo, nella canzone «Empire state of mind». Un viaggio a New York è un viaggio della mente, e lascia la sensazione di aver visitato la capitale di un’epoca. Con Logitravel, potrete approfittare di pacchetti volo+hotel da 900 euro e perdervi nei reticoli della città, godendovi lo skyline più famoso del mondo.
«Rio, Santiago, Lima e Holguin, Buenos Aires, Napoli. Rio, Bahia, Santiago e Holguin… Buenos Aires». La canzone “Rotolando verso sud” dei Negrita sembra una sorta di mappa per fare un tour indimenticabile dell’America Latina. Dal Brasile all’Argentina, passando per Perù, Cile e Cuba, il continente ha davvero molto da offrire.

Il punto di partenza sud
Un buon punto di partenza potrebbe essere percorrere la mitica Ruta Nacional 40, la strada più lunga dell’Argentina, che corre parallela alla Cordigliera delle Ande: una rotta epica, spesso paragonata alla Route 66 statunitense, che percorre il Paese da sud a nord, collegando Santa Cruz alla frontiera con la Bolivia. Da qui si può poi risalire verso nord, passando per un trekking sulle Ande e un passaggio tra le rovine inca di Machu Picchu, fino a raggiungere, seguendo le orme dei Negrita, la città cubana di Holguin. Non prima di una tappa nell’immenso Brasile, sulle spiagge assolate di Bahia. Una vacanza zaino in spalla solo per veri viaggiatori.
 

Leggi Anche

Sì Tav, Berlusconi rilancia: «Ora andremo in piazza con le nostre ...

Sì Tav, Berlusconi rilancia: «Ora andremo in piazza con le nostre …

Forza Italia scende in piazza a Torino a sostegno della realizzazione della Tav. Un’iniziativa sulla quale …