domenica , ottobre 21 2018
Home / Viaggiare / Assassin’s Creed: Odyssey – Guida ai primi passi
Assassin's Creed: Odyssey – Guida ai primi passi

Assassin’s Creed: Odyssey – Guida ai primi passi

Il prossimo 5 Ottobre, Assassin’s Creed: Odyssey sarà ufficialmente rilasciato per Playstation 4, Xbox One, PC ed anche su Nintendo Switch, attraverso il Cloud Streaming, anche se solo limitatamente al Giappone. Negli scorsi mesi, Ubisoft ha rivelato diversi dettagli sul successore del riuscitissimo Origins, che sarà ambientato nell’Antica Grecia, ed andrà a rivelare tanti nuovi dettagli sul Culto degli Assassini. Se siete interessati a conoscere tutte le informazioni attualmente disponibili su questo nuovo capitolo della saga, magari anche per orientare i vostri primi passi nel gioco, scorrete le righe seguono, ed apprenderete tutto ciò che c’è da sapere su Assassin’s Creed: Odyssey.

Assassin’s Creed: Odyssey – la storia di Kassandra ed Alexios

Acquista su Amazon.it


Come ampiamente anticipato, anche questo nuovo capitolo della saga darà al giocatore la possibilità di scegliere chi sarà il protagonista della trama principale. Kassandra ed Alexios saranno i due personaggi principali della storia, e l’utente dovrà scegliere chi dei due impersonare, tenendo ben presente che questa scelta sarà definitiva. Entrambi sono discendenti (nipoti, per la precisione) di Leonida, l’indimenticato ed eroico re di Sparta. Le caratteristiche fisiche dei personaggi rimarranno fisse: non sarà possibile, quindi, cambiare loro il look, tagliare barba, cambiare acconciatura e via discorrendo. Sarà tuttavia possibile, però, modificare il loro equipaggiamento, diviso in: elmo, busto, braccia, vita e gambe. Il colore del cappuccio, vero segno distintivo di un Assassino, cambierà a seconda dell’armatura indossata sul busto.

Sia Kassandra che Alexios sono “Misthios“, una tipologia di mercenari, ai tempi, molto diffusa a Sparta. C’è solo un modo con cui potrete accrescere la loro fama, nel mondo di Assassin’s Creed: Odyssey: uccidendo altri mercenari. Entrambi i protagonisti potranno controllare Ikaros, un’aquila che tornerà loro decisamente utile in tantissime occasioni. Nonostante la loro indole combattiva, i due nipoti di re Leonida hanno un carattere molto simile: carismatico, aggressivo ma anche magnanimo.

Un enorme mondo di gioco completamente esplorabile…
Potremo esplorare liberamente tantissimi territori della Grecia.

Il giocatore si troverà a visitare l’Antica Grecia nell’anno 431 a.C., nel bel mezzo della guerra del Peloponneso, mentre Atene (e la Lega Delio-Attica) e Sparta (e la Lega Peloponnesiaca) sono in conflitto tra di loro. La mappa del mondo di gioco sarà caratterizzata da uno “stato di guerra dinamico e costante” tra le leghe Peloponnesiaca e Delio-Attica, andando a contrassegnare le aree geografiche da loro occupate con i colori rosso e blu. Questo sistema è stato soprannominato “Nation Power“, ed ogni zona avrà un Leader da eliminare, per poter così prendere il controllo della regione a favore di una delle due leghe. L’influenza delle due rispettive fazioni, nonché le loro difese, potranno anche essere indebolite attraverso il compimento di determinate azioni all’interno in cui esercitano la loro influenza.

Nella world map saranno presenti diversi biomi, tutti perfettamente distinguibili, come foreste, isole vulcaniche, spiagge e montagne. Non potevano ovviamente mancare i punti di interesse, presenti in praticamente ogni capitolo della saga. In Assassin’s Creed: Odyssey ce ne saranno ben 600. Tra le località esplorabili confermate, sono state confermate regioni che tutti abbiamo studiato sui libri di storia, tra cui l’Attika, la Lakonia, Makedonia e Messara. Scendendo più nel dettaglio, visiteremo anche luoghi specifici includono il Monte Taigeto, Sparta, Atene, nonché varie isole come Delo, Mykonos e, naturalmente, lo stesso Mar Egeo. Il gioco comprenderà un sistema meteorologico dinamico, che potrà influenzare in varia misura la nostra vita all’interno del gioco, generando tanto bel tempo quanto terribili tempeste.

Il titolo presenterà anche dei graditi ritorni, tra cui le Navi Leggendarie, che tanti consensi hanno raccolto in Black Flag e Rogue. Oltre ad Atene e Sparta, saranno presenti anche altre fazioni nel mondo di gioco. Tra queste, possiamo annoverare i Banditi, le Cacciatrici di Artemide e le Guardie del Culto.

Sarà di fondamentale importanza, poi, fare scorta di risorse, cui costruire oggetti che potrebbero rivelarsi vitali. Con il legno, ad esempio, sarà possibile creare frecce da scoccare con il nostro arco. Non mancheranno, ovviamente, le Tombe con i loro enigmi, come avvenuto anche in Origins. Sarà poi possibile incontrarsi con altri mercenari e combattere con loro.

… a cavallo o a bordo della vostra nave
Con la vostra nave, spostarsi per mare non sarà più un problema.

Come farete a spostarvi in un mondo di gioco così grande? In groppa alla vostra cavalcatura, è ovvio! È stato confermato il ritorno degli animali da cavalcare, anche se, per il momento, sono stati menzionati solo i i cavalli. Per quanto invece riguarda lo spostamento via mare, è stato introdotto un sistema navale di nuova concezione per attraversare l’Egeo. I giocatori potranno utilizzare la loro nave, l’Adrestia, che sarà anche la loro base operativa. Sarà possibile interagire con il nostro equipaggio, e la sua gestione potrà garantirvi sia vantaggi che perk specifici. Ma non preoccupatevi, sarà anche possibile potenziare e personalizzare la vostra stessa nave, nonché imbarcarvi (perdonate il gioco di parole) in delle missioni secondarie, ottenibili su una bacheca a bordo dell’Adrestia.

L’Adrestia sarà anche in grado speronare le imbarcazioni nemiche, riuscendo così a rigenerare parzialmente la sua salute. Tuttavia, potrete anche equipaggiare il vostro vascello con armi per l’attacco a distanza, come giavellotti e frecce. Come avvenuto anche nei capitoli precedenti, sarà possibile abbordare le navi nemiche. Se invece deciderete di affondarle, potrete sempre decidere di immergervi sott’acqua e impossessarvi degli scrigni presenti sulle suddette navi. A questo scopo, potrete ottenere degli elmi subacquei, che possono aumentare la durata del respiro sott’acqua.

Per favorire la fase esplorativa, sappiate che non tutti gli obiettivi della missione saranno mostrati sulla mappa o sulla bussola: dovrete quindi essere in grado di sbrigarvela da soli. Infine, i giocatori avranno una torcia per l’esplorazione notturna e di aree al chiuso non illuminate.

Uno sguardo al Combat System…
I combattimenti avranno un ruolo primario in Odyssey.

Per favorire una delle due fazioni principali presenti in Assassin’s Creed: Odyssey, dovrete affrontare diverse Battaglie di Conquista (Conquest Battle). Si tratta di grandi scontri, che avranno inizio nel momento in cui il Leader di una determinata regione verrà eliminato. In questo preciso istante, il protagonista dovrà scegliere tra l’esercito di Sparta e quello di Atene, che potranno arrivare a comprendere, rispettivamente, fino a 150 soldati. Come potrete facilmente immaginare, queste fasi saranno decisamente appaganti da un punto di vista visivo.

Per poter sviluppare al meglio il vostro protagonista, avrete a disposizione ben tre alberi di abilità: Cacciatore, Guerriero o Assassino. Saranno inoltre disponibili anche delle abilità uniche per la Lancia di Leonida. Tra le nuove abilità introdotte in Odyssey, possiamo menzionare “Rush Assassinate” (Assassinio Affrettato), “Rain of Arrows” (Pioggia di Frecce) ed anche la possibilità di effettuare lo Spartan Kick (Calcio di Sparta), tratta direttamente dal celebre film “300“. Il nostro eroe potrà scegliere fino a 12 diverse abilità, in modo da poter diversificare non poco il suo stile di gioco. Tuttavia, nel caso in cui desideraste tornare sui vostri passi, non preoccupatevi: sarà possibile resettare le abilità in vostro possesso in qualsiasi momento.

… ed alle armi disponibili

Una delle caratteristiche principale di Assassin’s Creed: Odyssey riguarda l’attenzione data alla barra dell’adrenalina che, una volta riempitasi durante il combattimento, ci consentirà di scatenare devastanti attacchi speciali. Anche le armi da noi utilizzate saranno migliorabili. Le incisioni (engravings) saranno utilizzabili presso un fabbro per migliorare la qualità di armi ed armature equipaggiate, con l’aggiunta di vantaggi che andranno a migliorare, per fare un esempio, la generazione dell’adrenalina. Tra le armi finora confermate, possiamo trovare: spade, pugnali, armi pesanti non affilate , armi pesanti con lama, bastoni / aste, lance, archi e frecce. Sarà inoltre possibile equipaggiare e scambiare due armi da mischia durante il combattimento.

Così come accaduto in Assassin’s Creed: Origins, le armi avranno un loro grado di rarità (Comune, Rara, Epica o Leggendaria), oltre a vari attributi e vantaggi, spesso unici. Se già stavate pregustando il momento in cui sareste entrati a far parte di una falange spartana, dobbiamo darvi una cocente delusione: non è possibile equipaggiare uno scudo.

Il gioco ci metterà a disposizione diversi tipi di frecce, tra cui frecce paralizzanti, velenose ed infuocate. Con un’abilità speciale, poi, potremo fare in modo che le Frecce Fantasma attraversino i muri, colpendo anche i nemici più protetti. L’equipaggio della vostra, attraverso un’abilità di nome “Call To Arms“, potrà essere chiamato ad assistervi in combattimento, un po’ come accadeva in Assassin’s Creed: Brotherhood, con la chiamata a raccolta dei membri della Confraternita.

Una delle più grandi novità, invece, consiste nell’assenza della celebre Lama Celata, vero e proprio marchio distintivo degli Assassini. Sarà possibile, però, portare comunque a segno le uccisioni silenziose con la Lancia di Leonida. I nemici, inoltre, potranno essere abbattuti anche con attacchi non letali, magari distraendoli fischiando, ed eventuali cadaveri potranno essere occultati.

Un sistema di dialoghi completamente nuovo

Sotto questo aspetto, Odyssey è il primo gioco della saga ad essere caratterizzato da un sistema di dialoghi interattivo. Proprio come in gioco di ruolo, il protagonista avrà diverse possibili risposte a sua disposizione, inclusa la capacità di mentire spudoratamente al proprio interlocutore. Le decisioni che prenderete potranno avere un impatto sul mondo di gioco, sia a breve che a lungo termine, oltre a sbloccare diverse diramazioni della trama e condurvi a finali alternativi. È possibile, sempre attraverso il sistema di dialoghi, avere delle relazioni e flirtare con dei personaggi incontrati durante la trama di gioco. Questa opzione includerà anche personaggi dello stesso sesso del protagonista. I personaggi con cui si ha una storia d’amore potranno salire sulla nostra nave.

L’esecuzione di azioni illegali avrà, come conseguenza, quella di far pendere una taglia sulla nostra testa. I civili, infatti, noteranno i nostri illeciti, riportandole ai reggenti e garantendoci una “fama” non esattamente positiva. Tuttavia, anche a questo c’è rimedio. Potrete decidere di comprare il silenzio di chi ha imposto la taglia in questione, o addirittura di farlo fuori; in alternativa, sarà possibile tanto combattere i mercenari che verranno a cercarci quanto di nascondersi da essi. Qualora il giocatore decidesse di non compiere nessuna di queste azioni, i mercenari continueranno a cacciare il nostro protagonista nel mondo di gioco. I civili, inoltre, potranno scegliere di aiutare le guardie ed i mercenari nel combattimento contro il giocatore.

Diventa il più temuto tra i Mercenari

Sarà disponibile una vera e propria classifica dei Mercenari, che ci mostrerà i diretti rivali del protagonista, facendoci capire agevolmente contro chi dovremo scontrarci nel mondo di gioco per migliorare il nostro rango. Il miglioramento di tale rango ci garantirà dei corposi sconti nei vari negozi presenti. I membri del nostro equipaggio possono essere reclutati in tutta la mappa di gioco, assoldandoli o convincendoli dopo averli sconfitti in battaglia. Per quanto riguarda i Punti Esperienza e l’avanzamento di livello, sarà tutto molto simile a quanto visto in Assassin’s Creed: Origins. In base a quanto sappiamo, il livello massimo possibile da raggiungere è il 50.

Tra i vari collezionabili, gli Ainigmata Ostraka saranno nascosti in varie zone, ed avranno una funzione non molto diversa dai Papiri di Origins, che richiedevano di decifrare degli indizi per essere localizzati. Sarà possibile, inoltre, domare gli animali e, una volta addomesticati, potremo anche accarezzarli.

Qualche dettaglio sulla trama di gioco e multiplayer

Ubisoft ha dichiarato di aver registrato oltre 30 ore di dialoghi, il che ci fa capire quanto essi saranno importanti nello sviluppo della main quest. Inoltre, Layla Hassan potrà anche tornare nel presente ed effettuare dei non meglio specificati “viaggi”. Tuttavia, tali momenti saranno opzionali, ed accessibili in qualsiasi momento del gioco.

Assassin’s Creed: Odyssey ci parlerà anche della Prima Civilizzazione. Essa verrà esplorata a fondo nel corso del gioco, con una maggiore enfasi posta sulla narrazione. Il personaggio che andremo a selezionare sarà in qualche modo collegato alla Prima Civilizzazione, e la stessa Lancia Spezzata di Leonida che andrà a brandire non è altro che un manufatto Isu danneggiato. Oltre alla Lancia, saranno presenti anche altri Frutti dell’Eden, tra cui una Mela dell’Eden è già stata ufficialmente confermata.

Per quanto riguarda il multiplayer, ancora tutto tace. È assai probabile che una componente online possa essere inserita, con un risultato non molto diverso da quello ottenuto con Origins.

Altre informazioni su Assassin’s Creed: Odyssey
Sono tanti i DLC previsti per il gioco.

Tra le nuove feature aggiunte, possiamo menzionare un’opzione di salvataggio rapido. Saranno inoltre disponibili più slot per salvare i nostri progressi nel gioco. Odyssey, come tutti i giochi di ultima generazione, disporrà di una Photo Mode. Il New Game Plus non sarà disponibile al lancio del titolo, ma verrà rilasciato in un momento successivo. Inoltre, chiunque avesse gradito il sistema di controlli alternativo di Origins, potrà utilizzarlo anche in questo nuovo capitolo della serie.

Sono stati già pianificati ben due DLC, ognuno dei quali comprenderà tre episodi: Legacy of the First Blade (previsto per Dicembre 2018) e The Fate of Atlantis (previsto per Primavera 2019). Chiunque decidesse di acquistare il season pass del gioco, riceverà anche una copia Assassin’s Creed III Remastered come omaggio da parte di Ubisoft (la cui uscita è pianificata per marzo 2019) Il Season Pass, inoltre, includerà tutti i DLC di Odyssey ed anche Assassin’s Creed Liberation. Tuttavia, il publisher francese ha pensato anche a dei contenuti scaricabili disponibili in via gratuita. The Lost Tales of Greece sono dei DLC che andranno ad offrire nuove missioni, che saranno periodicamente aggiunti nel lasso di tempo subito successivo al lancio del gioco.

Nel Season Pass saranno incluse sia missioni giornaliere che settimanali. Come se tutto questo ancora non bastasse, ci sarà la possibilità di ottenere armi, equipaggiamento ed oggetti esotici, senza dimenticare anche gli scontri con mercenari unici, navi epiche ed animali mitici. Data la presenza di un doppio protagonista, la versione fisica del gioco presenterà una copertina reversibile, dandoci la possibilità di sfoggiare Alexios o Kassandra.

Per quanto invece riguarda il romanzo ufficiale ispirato al gioco, verrà pubblicato dopo il lancio di Assassin’s Creed: Odyssey. Il libro sarà narrato dal punto di vista di Kassandra, suggerendoci che sarà proprio su lei il protagonista “canonico” del titolo.

Restate sintonizzati per ulteriori aggiornamenti in merito.

Vota per primo! Quanto lo hai trovato utile/interessante?

Leggi Anche

La Festa dei Cuochi, storia di una bella Italia

La Festa dei Cuochi, storia di una bella Italia

Da 40 anni a Villa Santa Maria (Ch) si celebra una festa dedicata a tutti …