lunedì , marzo 18 2019
Home / Viaggiare / ‘Bella tutta’, sul palco di Après-coup Milano la felicità di essere curvy

‘Bella tutta’, sul palco di Après-coup Milano la felicità di essere curvy

Una storia vera, quella die Elena Guerrini, una storia di adolescenza e amori sfortunati, una storia di tanti chili e di 68 diete fallite, da quella del minestrone a quella tutto verde, da quella di Beverly Hills a quella di Afrodite con il risultato di aver perso in quindici anni di fame e strazianti sofferenze 310 chili e guadagnati 325. “Bella Tutta” vuole insegnare alle donne ad accettarsi per quello che sono e a liberarsi dalla prigionia della taglia 42, delle misure perfette, della magrezza forzata che incide negativamente sulla personalità.

“Ho smesso di fare diete, non ho più comprato creme miracolose e pillole magiche, non ho più fatto digiuni estenuanti seguiti da scorpacciate – racconta Elena – Ho buttato quell’infido attrezzo sadomaso che è la bilancia. Un giorno mi sono guardata e ho deciso che potevo impiegare quei soldi e quel tempo per me. Non soltanto per la mia linea o per combattere la cellulite, ma per me, per la mia persona tutta intera. Non è cambiato il peso, è cambiato lo sguardo”. La scrittrice presenta così un monologo divertente, feroce e commovente sulla schiavitù nei confronti del modello di bellezza dominante e omologante, lo fa prestando la sua voce e il suo corpo alla protagonista e alter-ego Winne Plitz (sulla falsariga della Winnie Beckettiana di Giorni Felici).

”E’ vero che il nero sfina, il rosa ingrassa, e i tacchi slanciano?” si chiede Elena mentre sul palco indossa un tutù rosa, circondata da riviste femminili e palloncini, mentre estrae da una grande borsa una serie di oggetti, tutti rigorosamente rosa: Barbie-feticcio, occhiali, spazzole, specchi, abat-jour, scarpe e bijoux. Oggetti che più che posseduti da lei la possiedono. E dalla risata si passa al coinvolgimento emotivo, toccando i tasti segreti di ogni donna. “Siamo descritte dai media come campionesse dell’incastro – dice Elena Guerrini – Sempre di corsa dal lavoro alla palestra, su tacchi a spillo 12. Seguendo un modello unico di bellezza, siamo lanciate all’inseguimento della perfezione assoluta. Ma ci crediamo veramente?”. 

Proprio come Elena, anche Barbara Christmann, ex redattrice di moda, ha cercato di trasmettere questo modo di vivere alle ragazze che hanno preso parte al calendario Beautiful Curvy, 12 mesi di pienezza e armonia, e che al termine dello spettacolo regaleranno a tutti i presenti le loro testimonianze e le loro esperienze da modelle. Barbara da sette anni porta avanti questo progetto di valorizzazione attraverso il suo blogzine e il calendario, in vendita per sostenere il progetto, è il culmine di questo percorso. “In questi sette anni ho visto le ragazze cambiare e con loro le famiglie – spiega Barbara Christmann – Dopo l’esperienza del calendario accade proprio un cambiamento, le ragazze si iniziano ad accettare proprio attraverso la valorizzazione del loro corpo, si amano e decidono di star bene”.

Ideato e progettato dalla Christmann, anche questo calendario 2019 è un inno alla “joie de vivre”, al corpo come espressione manifesta della connessione con la terra, con il mondo fisico attraverso il quale viviamo ed intraprendiamo il viaggio. Sentire il proprio corpo e donargli valore, un punto di partenza per identificare la propria casa. Barbara Christmann, dapprima con il suo Blog Beautifulcurvy.com e a seguire attraverso il Calendario, sensibilizza la società e ne diventa portavoce. Sono 15 le protagoniste del nuovo lunario, dai 20 ai 40 anni, provenienti da tutta Italia, tra cui è presente anche la vincitrice di Miss Curvyssima 2018.

Ingresso: 20 euro comprensivo di aperitivo.
Info e prenotazioni: proscenio@apres-coup.it | 02.38243105

Leggi Anche

Italia, Mancini: “Obiettivo vincere tutte le partite. Quagliarella? Continua a segnare e ci aiuterà…”

Italia, Mancini: “Obiettivo vincere tutte le partite. Quagliarella? Continua a segnare e ci aiuterà…”

Roberto Mancini, ct dell‘Italia, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Rai Sport nel corso …