sabato , dicembre 15 2018
Home / Medicina Oggi / Cancro: dalla Georgia il dottore che lo sconfigge con i cavalli
Cancro: dalla Georgia il dottore che lo sconfigge con i cavalli

Cancro: dalla Georgia il dottore che lo sconfigge con i cavalli

Il dottore della Georgia che cura i malati di cancro conferma: i cavalli mi hanno aiutato a sconfiggere il cancro

Si chiama Michael Pinell, oggi ha 71 anni e ha trovato il suo posto “felice” in una fattoria di cavalli.

“Il fatto è che i cavalli vogliono essere amati proprio come fanno tutti gli altri esseri viventi al mondo“, dice Pinell. “Formeranno un legame stretto con qualcuno che è il loro proprietario o qualcuno che si prende cura di loro.“

E la storia di come il medico che è finito in un ranch poco a sud di Atlanta ed inizia 50 anni fa durante la guerra del Vietnam, la storia raccontata da Fox5Atlanta.com.

“Sono stato esposto all’agente Orange a Cam Ranh Bay, nella Repubblica del Vietnam.“

Più di 40 anni dopo, nel 2010, Pinell è stato punto da un’ape sul collo mentre giocava a golf, la puntura aveva lasciato un grumo che era ancora lì mesi dopo, quando la moglie lo spinse ad andare dal dottore.

Gli è stata diagnosticata una combinazione di linfoma a piccole e grandi cellule, che è stato collegato alla sua esposizione alla sostanza chimica tossica durante il suo servizio militare.

Il cancro stava avanzando: “Quando mi è stata presentata la diagnosi di cancro e mi hanno detto che avevo 6 mesi di vita, tutto questo mi ha davvero messo in ginocchio“, ricorda Pinell.

Pinell  a quel punto decise di usare la sua formazione medica per curarsi, passando a una serie di terapie alternative per il cancro e quell’approccio ha funzionato realmente.

“Non so cosa lo abbia fatto realmente, ma qualcosa ha ucciso tutto quel linfoma a piccole cellule che si era creato“, dice.

Pinell aveva ancora una grossa protuberanza sul collo, e gli esami mostrarono che il linfoma a grandi cellule aveva ancora un forte punto d’appoggio nel suo corpo.

Sperando di uccidere il cancro rimasto, Pinell e sua moglie si trasferirono a Newnan, per iniziare la chemioterapia presso i Centri di trattamento preposti, ogni giorno, tra le terapie, Pinell camminava per circa un miglio da casa sua ad una fattoria di cavalli.  

“Col tempo, mentre salivo, davo loro da mangiare delle carote, li accarezzavo, sentivo un legame che stava iniziando“, dice Pinell. “Poi, camminando lungo la strada, arrivavano correndo direttamente da me dal loro pascolo.“

Non aveva esperienza, non ero mai stato a cavallo ma sentivo un senso di pace; “Stai aiutando la tua mente ad adattarsi, tu riuscirai a superare questo“, rivela il pensiero di quel momento Pinell. “Ti davano speranza“.

Oggi Pinell è ancora al Cancer Treatment Centers of America a Newnan, ma non come paziente, come medico principale per cure urgenti in ospedale, cura i pazienti affetti da cancro che attraversano complicazioni mediche.

“Mi sono seduto in quella chemioterapia per 13 ore, a volte, posso capire esattamente quello che stanno attraversando“, dice Pinell.

Tre o quattro volte al giorno, dice, condividerà il proprio viaggio nel cancro con i pazienti che sta curando. 

“Conosco bene tutti effetti collaterali molto comuni, ma (dico loro) non rinunciare alla speranza“. La speranza è il motivo per cui Pinnell e sua moglie hanno comprato un ranch di cavalli proprio l’anno scorso. 

Il loro sogno è offrire la terapia equina alle persone che si sottopongono al trattamento del cancro: “Vogliamo provare e portare i pazienti, e provare a dare loro quell’esperienza positiva, nel momento in cui stanno attraversando questo duro viaggio“, dice Pinell.

I Pinells hanno acquistato 10 cavalli e assunto un allenatore per avviare il loro programma di terapia equina, un giorno, sperano di includere non solo i malati di cancro, ma anche i bambini autistici e le persone che convivono con PTSD e altri problemi di salute.

foto@Pixabay

Tutti i contenuti scritti a più mani vengono firmati direttamente dalla redazione di iJobs, portale dedicato al mondo del lavoro ma con un occhio ai fatti di attualità nel panorama nazionale e mondiale.

Leggi Anche

Scontro tra il dem Corallo e Burioni sui social. Il medico: "Ho fatto bene a non candidarmi"

Caos sui social network sulle parole del trentenne candidato alla segreteria del Pd, Dario Corallo, …