Home / Vivere Bene / Come rassodare i glutei con cinque esercizi
Come rassodare i glutei con cinque esercizi

Come rassodare i glutei con cinque esercizi

Un fisico asciutto e snello deve avere anche un lato b tonico. Esercizi mirati e tanta buona volontà, ecco come rassodare il sedere.

In poche settimane anche Beyoncé sarà invidiosa del risultato ottenuto. L’occorrente? Buona musica che faccia sentire meno lo sforzo, abiti di cotone, un tappetino, due manubri dal peso massimo di 1 kg, una sedia e una bottiglietta d’acqua per bere tra un esercizio e l’altro.

E come cantava JLo, “Dj that song”!

Una sedia per iniziare
La buona regola prevede un po’ di riscaldamento, a tempo di funky è meglio. Poi si prende una sedia e ci si siede con schiena dritta, piedi paralleli e ben saldi a terra.

Ci si alza e ci si risiede, due serie da 20 per iniziare e non barate, schiena dritta.

Squat per glutei killer
È l’esercizio più temuto ma anche famoso del mondo per rassodare i glutei.

Ci si mette in piedi con le gambe divaricate all’altezza delle spalle. Si piegano lentamente le gambe (non eccessivamente), il sedere va indietro e la schiena è sempre dritta.

E si risale lentamente, con i glutei contratti. Tre serie da 15 con una pausa, tra una e l’altra di un minuto per vedere presto dei risultati.

Per un maggiore equilibrio, potete congiungere le mani davanti a voi. Un aiutino in questo caso non fa male.

Affondi con manubri per ottimi risultati
Ancora in piedi, impugnate un manubrio o pesetto da 1 kg per mano e braccia distese lungo i fianchi. La gamba destra è in avanti e entrambe si piegano, quasi fino a toccare con il ginocchio sinistro.

Sempre con schiena dritta si torna alla posizione di partenza, un respiro profondo e via con un altro affondo. Tre serie da 10 affondi per ciascuna gamba, con una pausa di un minuto tra un esercizio e l’altro.

Il ponte per glutei forti
Ora ci si sdraia a terra sopra un tappetino. Schiena ben aderente a terra, piedi saldi a terra e gambe piegate e leggermente divaricate.

Un bel respiro, glutei e addominali contratti e si solleva il bacino per fare un ponte. Si espira e si torna lentamente a terra per non farsi male.

Tre serie da 20 sempre ricordandosi di respirare.

Glutei con lanci laterali
Ultimo esercizio per il gluteo-day.

Ancora a terra ci si stende su un fianco, sul destro per iniziare, braccio piegato sotto la testa, addominali contratti e piedi a martello. Si solleva la gamba destra e poi si torna piano piano nella posizione iniziale.

Poi si ripete dal lato opposto. Fare questo esercizio con un elastico da fitness aumenta lo sforzo ma anche il risultato.

Tre serie da 15 per lato faranno miracoli. 

.

Leggi Anche

Gianluca Di Marzio :: Serie A, fare pesi (al 90% del massimale …

E così il nostro viaggio continua. Con passione, studio e tanta determinazione. Il focus, ovviamente, …