lunedì , giugno 17 2019
Home / Sessualità e Amore / Feminism 2: la fiera dell’editoria delle donne torna a Roma
Feminism 2: la fiera dell’editoria delle donne torna a Roma

Feminism 2: la fiera dell’editoria delle donne torna a Roma

Feminism, Fiera dell’editoria delle donne, torna a Roma con la sua seconda edizione che avrà luogo presso la Casa Internazionale delle Donne di Roma, in Via della Lungara 19. Tre intensi giorni di incontri, presentazioni e confronti che seguiranno il tema “Passa le parole” con ospiti nazionali e internazionali.
Ingresso gratuito per una manifestazione che avrà luogo da venerdì 8 marzo fino a domenica 10 marzo 2019 e ribadirà lo stato di agitazione di “La casa siamo Tutte” e l’adesione allo sciopero femminista dell’8 marzo.

Madrine dell’evento saranno Michela Murgia, scrittrice vincitrice di molti premi, che insieme alla storica statunitense Max Dashu, fondatrice di Suppressed Histories Archives e a Vandana Shiva, teorica più nota dell’ecologia sociale, fisica quantistica ed economista militante ambientalista taglieranno il nastro dell’inizio della manifestazione l’8 marzo alle 14:00.

Tantissime le case editrici che prenderanno parte alla manifestazione, ben 70 per questa seconda edizione di Feminism, che diventa un evento sempre più seguito. La fiera propone inoltre 3 Focus su cui si potrà riflettere insieme:

Piccole ribelli crescono: coordinato da Maria Vittoria Vittoria e incentrato sull’editoria dell’infanzia e dell’adolescenza, che focalizza l’attenzione sulle parole che si passano alle bambine di oggi, che saranno le donne di domani, parole che devono essere ben pensate. Laboratori dell’immaginario: curato da Anna Maria Crispino, un’incursione nei linguaggi scritti mescolati con le figure e le illustrazioni. Tra le altre interverrà Titti Marrone che approfondirà il tema della serie tv L’amore molesto, tratta dal libro di Elena Ferrante. Afrofuturismo femminista: terzo focus di Feminism, coordinato da Lidia Curti, che indagherà nell’immaginario narrativo, artistico o musicale i temi della differenza sessuale e di genere. Interverranno Rosa Cutrufelli e Igiaba Scego.

Di grande attualità gli incontri tematici “Nutrimenti” curati da CLN (Concorso Lingua Madre) e SIL (Società Italiana delle Letterate), dove emerge Linguaggi dell’esperienza femminile – Disturbi alimentari, donne e scrittura dall’Unità al miracolo economico di Francesca Calamita per le edizioni Il Poligrafo e una tavola rotonda sul Femminismo digitale a cura de L’Iguana in collaborazione con Non Una Di Meno.

Tra le iniziative delle case editrici di particolare interesse quella di Settenove e Sinnos, che porta in Fiera la storia di Jella Lepman. Tra le autrici invece sarà presente un’inedita Ada Gobetti con “Storia del gallo Sebastiano” delle Edizioni di Storia e Letteratura, presentato da Goffredo Fofi. Fra gli editori sarà presente per la prima volta Marcello Baraghini, uno dei primi editori in Italia a pubblicare libri sulle disparità di genere.

Gli orari di ingresso al pubblico di Feminism saranno i seguenti:

Venerdi 8 marzo: dalle 14.00 alle 20.00; Sabato 9 marzo: dalle 10.00 alle 20.00; Domenica 10 marzo: dalle 10.00 alle 20.00.

Ricordiamo che l’ingresso alla manifestazione è del tutto gratuito.

Leggi Anche

QUARTO/ Il suicidio e lo sgomento: “Dolce caro meraviglioso professore Vincenzo Auricchio”

QUARTO/ Il suicidio e lo sgomento: “Dolce caro meraviglioso professore Vincenzo Auricchio”

QUARTO – Al civico 2 di via del IV Novembre ha regnato per l’intero pomeriggio …