venerdì , aprile 19 2019
Home / Viaggiare / Giro d’Italia a San Boldo, il sindaco risponde ad un cittadino: verrà ripulito, vogliamo fare bella figura – Qdpnews.it
Giro d'Italia a San Boldo, il sindaco risponde ad un cittadino: verrà ripulito, vogliamo fare bella figura - Qdpnews.it

Giro d’Italia a San Boldo, il sindaco risponde ad un cittadino: verrà ripulito, vogliamo fare bella figura – Qdpnews.it

La 102esima edizione del Giro d’Italia si avvicina. Partenza da Bologna, arrivo a Verona con tante tappe di montagna, questo il menù che propone la corsa rosa, e tra le frazioni dolomitiche una riguarda da vicino l’Alta Marca.

La tappa Treviso – San Martino di Castrozza, del 31 maggio vedrà i corridori passare per la “strada dei cento giorni”, con il Passo San Boldo che sarà dunque nuovamente scalato a distanza di 53 anni. Un cittadino di Cison di Valmarino ha preso carte e penna e ha scritto una lettera all’attenzione del sindaco Cristina Pin e dell’assessore regionale al turismo Federico Caner.

Cosa ha scritto nella missiva il cisonese? Dopo i saluti di rito ha specificato: “Ci passo ogni giorno per andare a lavorare e sono orgoglioso di sapere che il Giro 2019 passerà per le strade del nostro Comune e della nostra Regione”, poi però entra a specificare il vero motivo della sua missiva: “Negli ultimi anni, soprattutto gli ultimi e più suggestivi tornanti del Passo, sono stati assaliti da una vegetazione incolta e disordinata (nelle foto). Ciò non è un bel biglietto da visita né per il Comune di Cison, né per la Regione Veneto, soprattutto nell’eventualità che le televisioni inquadrino gli atleti durante la salita al Passo o che la salita venga visitata da turisti, anche stranieri. Vi scrivo per tempo al fine di rendere il Passo il miglior biglietto da visita per il Comune e per tutta la Regione”.

Chiara la posizione del cisonese che ci tiene a “fare bella figura”, chiamando in causa le istituzioni preposte. Il sindaco di Cison Cristina Pin ha replicato così: “Sono al corrente della situazione. Anche se la manutenzione della strada non rientra nella nostra competenza dirette, sicuramente insieme agli altri enti e ai volontari che si renderanno disponibili, ripuliremo tutto a dovere da arbusti e ramaglie, oltre che dai rifiuti che gli incivili spesso abbandonano. Siamo i primi a voler fare bella figura”.

(Fonte: Giancarlo De Luca Qdpnews.it).

(Foto per gentile concessione di un nostro lettore).
#Qdpnews.it

Leggi Anche

Guarino: «Dobbiamo recuperare le energie. Coppa Italia? Sarà una bella finale»

Guarino: «Dobbiamo recuperare le energie. Coppa Italia? Sarà una bella finale»

foto www.imagephotoagency.it Rita Guarino ha rilasciato un’intervista parlando dell’ultima partita di campionato della Juventus Women …