Home / Viaggiare / Giro d’Italia: bis rosa per Marcel Kittel

Giro d’Italia: bis rosa per Marcel Kittel

Bottino pieno per Marcel Kittel. Il velocista tedesco della Etixx Quickstep ha vinto anche la terza tappa del Giro d’Italia sul traguardo di Arnhem. Un successo che grazie all’abbuono gli è valso anche la conquista della maglia rosa, che Kittel vestirà tra due giorni a Catanzaro, quando la corsa ripartirà dopo il viaggio di ritorno verso l’Italia. Sul podio oggi Viviani e Nizzolo. 

Berlato e Tjallingii sempre in fuga 

La corsa ha ritrovato alcuni dei protagonisti della tappa di ieri, su un percorso dalle caratteristiche identiche. Berlato (Nippo Fantini) e Tjallingii (Lotto Jumbo) si sono riproposti in fuga anche oggi, stavolta insieme a Van Zyl (Dimension Data) e Amezqueta (Wilier Southeast). Il vento oggi si è fatto sentire in maniera più intensa e in alcune fasi della corsa il gruppo ha cominciato a spezzarsi in vari ventagli. Ma la tappa, pur essendo stata più veloce rispetto a quella di ieri, è stata anche oggi sostanzialmente tranquilla, con il gruppo che si è ricomposto. Una volta nel circuito finale di 14 km da ripetere per due volte la Etixx ha dato una bella accelerata per rimettere nel mirino i fuggitivi, coadiuvata anche dalla Iam di Pelucchi. Nel finale Van Zyl ha tentato il tutto per tutto andandosene da solo ma la rincorsa del gruppo non gli ha lasciato scampo: a 2 km dall’arrivo tutti assieme verso lo sprint. 

Kittel imprendibile 

La battaglia per conquistarsi le posizioni migliori in vista della volata è stata intensa. La Etixx ha tenuto davanti Kittel, con un treno che si è fuso a quello della Trek di Nizzolo. Ma quando Kittel ha aperto il gas ai duecento metri finali non ci sono state strategie e tattiche di mezzo. Il tedesco ha dimostrato anche oggi di aver una marcia in più rispetto a tutti gli altri velocisti, andando a vincere largamente. Viviani ha potuto solo battere gli altri, i normali, per la seconda piazza, davanti a Nizzolo e Greipel. Delude ancora Caleb Ewan, che non è riuscito a sprintare. Con la vittoria Kittel conquista anche la maglia rosa, strappandola a Tom Dumoulin in virtù dell’abbuono: al rientro in Italia sarà il tedesco a vestire i simboli del primato.

Da segnalare purtroppo il primo ritiro: Jean Christophe Peraud è caduto nelle fasi centrali della tappa ed è stato costretto all’abbandono. Un’altra caduta si è verificata ad una decina di km dall’arrivo, ma per fortuna senza gravi conseguenze.

Classifica di tappa

1 Kittel (Etixx-Quick Step) 4:23:45

2 Viviani (Team Sky)

3 Nizzolo (Trek-Segafredo) 

Classifica generale

1 Kittel (Etixx-Quick Step)

2 Dumoulin (Giant-Alpecin) a 9”

3 Amador (Movistar Team) a 15”.

Leggi Anche

Gabriele Cirilli, il viaggiatore abitudinario che sogna la bella Italia

Gabriele Cirilli, il viaggiatore abitudinario che sogna la bella Italia

Sprizza simpatia da tutti i pori. È Gabriele Cirilli attore, comico e conduttore televisivo che, …