domenica , maggio 26 2019
Home / Vivere Bene / Grazie alla Wellness valley in Romagna è migliorata la salute
Grazie alla Wellness valley in Romagna è migliorata la salute

Grazie alla Wellness valley in Romagna è migliorata la salute

Al via la Wellness week. La Settimana del movimento ha avuto un suo inizio questa mattina nel village della Technogym dove sono convocati, per un Forum di tre giornate, oltre 300 persone coinvolte da 40 Paesi nel mondo. Addetti del settore convocati dal patron Nerio Alessandri (nella foto sotto di Sandra e Urbano e in alto mentre viene intervistato) che li ha avvertiti del grande cambiamento in atto. “Nei prossimi tre anni – ha detto il presidente Technogym – assisteremo a una grandissima rivoluzione, la digital transformation, molto più importante della rivoluzione industriale. Ecco perché bisogna essere aperti al cambiamento, perché solo assieme si può riuscire, tra partner strategici”.

In avvio di mattinata sono stati forniti i dati sulla wellness valley in Romagna, come a Cesena e dintorni si può notare con evidenza. Da due anni è stato istituito un osservatorio a livello regionale da cui ora emergono dati raffrontabili. Se in Italia i sedentari sono il 28 per cento, in Romagna sono solo il 13. Chi usa la bicicletta per il spostamenti quotidiani in Romagna è il 29 per cento contro l’11 per cento del dato nazionale. Così anche per i camminatori abituali: il 51 per cento contro il 40 della media nazionale.

Inoltre il 40 per cento dei medici romagnoli prescrive l’attività fisica come farmaco contro il 30 per cento della media nel resto del Paese. Anche la popolazione a rischio di disabilità per malattie croniche qua in Romagna è molto minore rispetto al resto d’Italia: il 10,2 per cento contro il 20,8. Infine, in Romagna le imprese attive nel settore wellness aumentano del 12 per cento e sono in controtendenza con il resto delle imprese che invece diminuiscono del 7 per cento.

“La Wellness valley è nata nel 2003 – ha detto Luigi Angelini della Wellness foundation – e da allora di cultura ne è stata fatta nel territorio se oggi riusciamo a esprimere questi dati così confortanti. Salute, crescita economica e del territorio, turismo, benessere, tutti elementi che contribuiscono a diffondere una mentalità positiva, come avviene anche con la Wellness week. In una settimana conteremo oltre 300 eventi tra sport, movimento all’aria aperta, nutrizione, arte e cultura, centri fitness, terme e spa, con più di 200 promotori locali. In tutti questi appuntamenti verranno toccati 40 Comuni del territorio”.

“La cultura del wellness – ha detto in chiusura di intervento Alessandri – è diventata un patrimonio condiviso di questa collettività. Giocare insieme, di squadra, porta a risultati straordinari. Siamo solo all’inizio di un grande processo di cambiamento. Insieme si può incidere sull’umanità, lavorando con trasparenza, competenza e onestà”.

Leggi Anche

Mens sana, a Longiano gli utimi appuntamenti della Wellness week

Mens sana, a Longiano gli utimi appuntamenti della Wellness week

Sabato 25 e domenica 26 maggio ultime giornate della Wellness week, la Settimana del benessere …