lunedì , novembre 19 2018
Home / Sessualità e Amore / Harvey Weinstein, colpo di scena al processo per violenza sessuale: spuntano centinaia di messaggi d’amore della …
Harvey Weinstein, colpo di scena al processo per violenza sessuale: spuntano centinaia di messaggi d'amore della ...

Harvey Weinstein, colpo di scena al processo per violenza sessuale: spuntano centinaia di messaggi d’amore della …

La difesa dell’ex produttore hollywoodiano deposita agli atti inequivocabili messaggi telefonici inviati a Weinstein anche dopo anni dal presunto stupro: “Ti amo, ti amo sempre, solo mi dispiace essere una semplice distrazione occasionale”

‘);
}

IL CASO – Sui media Weinstein è stato infatti attaccato da un centinaio di donne, tra cui Salma Hayek (GUARDA) e l’italiana Ambra Battilana (GUARDA) oltre ad Asia Argento (SPECIALE), accuse che l’uomo ha sempre negato. E sulle quali dive assolute come Brigitte Bardot (GUARDA) e Catherine Deneuve (GUARDA) nutrono forti dubbi. A New York l’ex produttore deve rispondere invece davanti alla legge di sei pesantissimi capi d’accusa, tra cui  “atti sessuali criminali” e “assalto predatorio” e rischia l’ergastolo. L’accusatrice, coperta da anonimato negli atti, sarebbe stata violentata a marzo 2013 in un albergo di Manhattan.

Ambra Battilana, archiviate le accuse di violenza al produttore Usa: per i giudici non ci sono elementi – GUARDA

COLPO DI SCENA – Ma mai come in questa vicenda il condizionale è d’obbligo. L’avvocato di Weinstein, Benjamin Brafman, ha infatti depositato davanti al grand giurì una serie di prove che, almeno per questo episodio, scagionano il suo assistito, tanto che il legale ha chiesto l’immediata chiusura del procedimento.

MESSAGGI – A salvare il produttore sono stati dei messaggi conservati sul telefonino come avvenuto in Italia per il regista Fausto Brizzi (GUARDA), messo alla gogna ben prima che i magistrati si occupassero della vicenda e ne chiedessero l’archiviazione perché “il fatto non sussiste”.–  GUARDA

Vittorio Sgarbi a muso duro contro Asia Argento (sul caso Weinstein) – VIDEO

INEQUIVOCABILI – A Weinstein la donna che lo accusa scriveva infatti messaggi del genere: “Mi manchi omone mio” o “spero di vederti appena possibile”. E ancora “apprezzo tutto quello che fai per me” fino a “ti amo, ti amo sempre, solo mi dispiace essere una semplice distrazione occasionale”. Ma la cosa che lascia di stucco è che questi messaggi, nell’ordine di centinaia, sarebbero stati inviati anche mesi, se non anni dopo il presunto stupro. Messaggi cui il produttore rispondeva in maniera breve concludendo sempre in maniera professionale: “I miei rispetti”.

Ambra Battilana, la “pentita” del bunga bunga accusa il mega produttore americano – LEGGI | FOTO | VIDEO

LA MAMMA – C’è di più. In almeno una circostanza, sempre dopo il presunto stupro, l’accusatrice sarebbe andata ad incontrare Weinstein insieme alla madre “molto ansiosa di fare la sua conoscenza” e “rimasta molto ben impressionata dall’incontro”. E ora?

Edoardo Montolli

frontedelblog.it

Leggi Anche

Malena: “A causa del mio lavoro non riesco a trovare l'amore. Un ...

Malena: “A causa del mio lavoro non riesco a trovare l’amore. Un …

La pornostar Malena si confessa ai microfoni della trasmissione di Real Time, ‘Rivelo’: Ospite della …