domenica , dicembre 16 2018
Home / Vivere Bene / I bambini, crescono meglio con la musica. E lo scoprono con mamma e papà
I bambini, crescono meglio con la musica. E lo scoprono con mamma e papà

I bambini, crescono meglio con la musica. E lo scoprono con mamma e papà

Con la musica si possono fare molte cose che fanno molto bene alla salute dei più piccoli.  “Ad esempio a partire per intervenire in patologie di varia natura ma anche per un corretto sviluppo psicomotorio e un miglioramento della propensione verso la relazionalità con gli altri e la vita”. Sono parole di Simona Guerini, insegnante di propedeutica e violino che, in biblioteca a Casina, a partire da domani sabato 13 gennaio, e per quattro sabati alle ore 10, darà il via a “Note in libertà”, attività musicale per bambini dai 3 ai 6 anni accompagnati dai genitori.

L’insegnante opera con il metodo propedeutico di Schinichi Suzuki, luminare pedagogo giapponese secondo il quale “la musica è un mezzo per stimolare tutti i bambini affinché sviluppino appieno ogni loro potenziale capacità, crescano limpidi nel pensiero e fermi nel carattere, con un atteggiamento positivo verso la vita”.

Cosa accade in questo corso?

“Si tratta di un percorso di avvicinamento e scoperta della musica e dei suoni – spiega a Redacon la professoressa Guerini – , attraverso giochi ritmici e vocali, ascolti musicali, danze, canzoni e filastrocche che saranno riproposte anche a casa, perché abbiamo la consapevolezza che l’esperienza musicale in famiglia è un prezioso strumento  di relazione tra genitore e bambino. La prosecuzione naturale e ideale del corso sarebbe poi di rendere i bambini in grado di iniziare a suonare uno strumento già all’età di 4 o 5 anni”.

Che vantaggio ha per i più piccoli approcciarsi già a quell’età a uno strumento?

“Come ormai accertato da numerosi studi scientifici, imparare a suonare uno strumento musicale sviluppa il cervello dei bambini, diminuisce l’ansia, migliora il controllo sulle emozioni e aumenta la capacità di concentrazione”.

E’ uno strumento educativo quindi la musica?

“Assolutamente sì: la musica è un metodo educativo potentissimo, divertente e liberatorio. Grazie agli esercizi musicali, che tra l’altro stimolano un ottimo rapporto genitore-figlio, i bambini migliorano appunto coordinazione, motricità, capacità di esprimere se stessi e relazionalità; sviluppano inoltre l’orecchio ritmico-musicale. Iniziare con il proprio figlio il percorso musicale vuol dire fargli un grandissimo regalo”.

“L’iniziativa – dettaglia Monica Sassi della locale biblioteca -, aderisce al progetto nazionale Nati per la Musica (NpM) programma nato nel 2006 e  promosso dall’Associazione culturale Pediatri in collaborazione con il Centro per la Salute del Bambino e la Società italiana per l’Educazione musicale e patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. E’ nato sulla scia dell’esperienza di Nati per Leggere: quindi si propone di diffondere conoscenze in campo neuroscientifico in riferimento al rapporto tra musica e sviluppo cognitivo e motorio del bambino, quindi di sensibilizzare i genitori su come proporre musica, in maniera non occasionale, fin dai primi mesi di vita del bambino, grazie alle attività previste e coordinate dai referenti regionali del programma”.

Note in libertà prevede 5 incontri in biblioteca il sabato mattina dal 13 gennaio al 10 febbraio 2018. Il Costo per ogni coppia bambino/genitore è di 40 euro. Il progetto è in collaborazione con la biblioteca comunale S. Bresciani di Casina, il servizio Pediatria di comunità dell’Ausl  e l’Istituto musicale Merulo di Castelnovo ne’ Monti.

Info: Biblioteca di Casina, 0522604725 biblioteca@comune.casina.re.it

 

CHI E’ SIMONA GUERINI

Trasferitasi da Milano alla montagna Reggiana nel 2015, la Professoressa Guerini si divide da sempre tra l’insegnamento del violino e l’attività concertistica come violista in Italia e all’estero. Specializzata nel metodo Suzuki per insegnamento del violino a partire dai 4 anni, approfondisce ulteriormente l’argomento diplomandosi in propedeutica musicale “Suzuki CML” (3 – 6 anni) e “Lullaby” (6 mesi – 3 anni). Insegna propedeutica e violino all’Istituto C. Merulo di Castelnovo Monti e nelle scuole del comune di Ventasso.

Leggi Anche

Cardiologi, presentata una nuova app per la salute del cuore

Cardiologi, presentata una nuova app per la salute del cuore

Durante il congresso nazionale della Società Italiana di Cardiologia (SIC) è stata presentata un’applicazione per …