lunedì , agosto 20 2018
Home / Sessualità e Amore / I vip che hanno fatto coming out: lo sapevi?
I vip che hanno fatto coming out: lo sapevi?

I vip che hanno fatto coming out: lo sapevi?

17 maggio 2018 – Ricky Martin e Tiziano Ferro hanno dichiarato apertamente il loro orientamento sessuale nel 2010, suscitando grande clamore mediatico, ma soprattutto facendo da apripista per tanti altri. In occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, vale la pena di ricordare alcuni dei vip – italiani e stranieri – che, in periodi diversi, hanno deciso di non nascondersi e si sono mostrati al mondo senza paure e maschere.

A 61 anni, Gianna Nannini nel 2017 ha scelto le pagine della sua biografia “Ca… miei” per fare coming out. “Non ci sono leggi in Italia che mi garantiscano di sapere cosa succederebbe a Penelope (sua figlia, ndr) se me ne andassi in cielo, quindi me ne vado in Inghilterra, dove sono rispettata nei miei diritti umani di mamma e dove registro anche i miei dischi da trent’anni. Faccio l’unione civile con Carla (la sua compagna, ndr) e la stepchild adoption, perché adesso è questo l’unico vero nucleo familiare di cui posso fidarmi“. Qualche mese dopo la cantante ha chiarito del tutto il suo orientamento sessuale. “Ho amato uomini e donne, sono pansessuale. Per me l’amore è consonanza di spirito, che è molto più importante del sesso”.

Ancora una donna. Nel 2013, Jodie Foster ha scelto una location prestigiosa per rivelare la sua omosessualità. Ai Golden Globe, dove ha ricevuto il premio alla carriera, l’attrice e regista ha fatto un discorso molto significativo: “Come tutti sanno sono… single. Spero che non siate delusi che non ci sarà un coming out stasera. Ho già fatto coming out almeno un migliaio di anni fa, nell’età della pietra”. La protagonista de “Il silenzio degli innocenti” ha poi ringraziato pubblicamente Cydney Bernard, “la mia eroica co-genitrice, la mia ex-partner in amore e sorella dell’anima per la vita”.

Tra gli attori più amati di Hollywood rientra indubbiamente Rupert Everett, che ha fatto coming out nel 1989. L’interprete de “Il matrimonio del mio migliore amico”, considerato un autentico sex symbol mondiale, è stato uno dei primi a dichiararsi omosessuale nell’ambiente cinematografico. “Non volevo essere costretto a mentire, perché quando menti sei in una posizione fragile e sei vulnerabile”, ha spiegato in un’intervista quest’anno. La star ha raccontato più volte che la sua rivelazione ha influenzato negativamente la sua carriera, ma è riuscita a impedire la sua ascesa.

Ha vissuto una situazione simile Leo Gullotta. L’attore, che ha compiuto 72 anni lo scorso gennaio, ha capito a 30 anni il suo orientamento sessuale. “Mi sono accorto che invece del gelato alla crema mi piaceva quello al cioccolato. Non è stato un problema… anzi, è stato molto naturale”. Dopo la rivelazione a un settimanale nel 1995, l’interprete della “Signora Leonida” ha affrontato alcune difficoltà lavorative – la società allora era molto più chiusa – ma grazie al suo talento è stato più forte di ogni ostacolo, diventando uno degli attori e dei doppiatori migliori in Italia e costruendosi una carriera ormai più che cinquantennale.

L’esperienza di Tim Cook, Ceo di Apple, è la dimostrazione che le cose rispetto al coming out di Gullotta e di Everett si sono evolute. “Tanti colleghi sanno che sono gay e non sembra fare nessuna differenza nel modo in cui mi trattano”, ha scritto il manager in un articolo per Bloomberg Businessweek. “Sono fiero di essere gay e considero la mia omosessualità tra i più grandi doni che Dio mi ha dato”.

La strada verso una completa accettazione è ancora lunga, ma le celebrità possono rappresentare un aiuto non indifferente e smuovere le coscienze di coloro che non riescono ad abbandonare una mentalità retrograda. Esplicito o implicito, ben venga il coming out. Per ribadire che ognuno ha il diritto di essere quello che è, nella più assoluta normalità.

Leggi Anche

legame d'amore nella coppia il sesso serve a rinsaldarlo - Stile.it

legame d’amore nella coppia il sesso serve a rinsaldarlo – Stile.it

Il sesso è un collante per le coppie. Più lo si fa, più si entra …