lunedì , luglio 15 2019
Home / Medicina Oggi / Il mondo ex machina: per una filosofia dell’automazione attenta ai valori umani
Il mondo ex machina: per una filosofia dell'automazione attenta ai valori umani

Il mondo ex machina: per una filosofia dell’automazione attenta ai valori umani

Tutto il potere alle macchine?

Che cos’è l’automazione? Sta davvero per riconfigurare il nostro orizzonte pratico?
Automazione e ominazione sono processi che corrono paralleli. Le nostre società sono anche automatismi: culturali, biologici, materiali, regolatori, istituzionali. L’automazione, dunque, non è solo, spinta ingegneristica a costruire macchine e automi, ma una più complessiva prospettiva di senso e di produzione del nostro reale in divenire. A me pare, ora, che stia emergendo una “nuova” vocazione del mondo all’automaticità, un’inclinazione della nostra società nel suo complesso verso nuovi automatismi. È questo l’orizzonte di un mondo automato che urge e che merita di essere analizzato in sé, senza preconcetti neoluddisti, ma con apertura, consapevolezza e profondità. Una “ragion automatica” che non è, come dicevo, solo ed esclusivamente algoritmica o robotica, dimensioni per le quali è immediato ed evidente il richiamo all’automaticità. Più astrattamente, mi sembra di intravedere nell’automazione oggi in fieri una nuova “ontogenesi”, cioè un nuovo modo di essere, di generarsi e riprodursi (e distruggersi) del mondo. Azzarderei di più: questa ontogenesi è, in ultima istanza, una “ectogenesi”. Un mondo che cresce dentro e grazie a una macchina-matrice. Un mondo, cioè, che si avvia sempre più a essere allevato – metaforicamente, ma anche materialmente – in seno a una tecno-ecologia riproduttiva automata, come accade per le vite biologiche fatte crescere, all’esterno del loro ambiente naturale, dentro placente e incubatrici artificiali. La macchina-madre del mondo, dunque.

Ci spieghi bene questo passaggio…
Questa matrice automatica, questa nuova forza creatrice del mondo la vediamo già embrionalmente operare in molte dimensioni e industrie: nella produzione della conoscenza (machine e deep learning), nella creazione della fiducia (blockchain technology), nell’esecuzione della legge (smart contract), nell’attivazione degli scambi (automated markets), nella gestione della guerra (autonomous weapons), nel trading ad alta frequenza (high-frequency trading), nella manutenzione dei dati (autonomous datacenter), nell’editoria e nel giornalismo (automated journalism), nella consulenza patrimoniale (robo-advisor), nell’operatività chirurgica (robotic surgery), nell’agricoltura di precisione (farmbot), nella dislocazione logistica (logistics automation), nella governance delle organizzazioni decentralizzate (decentralized autonomous organization) e così via. La lista non è esaustiva ed è destinata certamente ad allungarsi.

Leggi Anche

Asl Alto Adige, la polizza di colpa grave è incompleta? Quando la verità non è mai abbastanza

Asl Alto Adige, la polizza di colpa grave è incompleta? Quando la verità non è mai abbastanza

Alto Adige, ultima frontiera. Questi sono i viaggi di Bellerofonte che a cavallo della sua …