lunedì , agosto 20 2018
Home / Medicina Oggi / Il Sacro Cuore sale in cattedra. Ufficializzati master e corsi di …
Il Sacro Cuore sale in cattedra. Ufficializzati master e corsi di ...

Il Sacro Cuore sale in cattedra. Ufficializzati master e corsi di …

GALLIPOLI – Già dal prossimo anno accademico la struttura ospedaliera di Gallipoli ospiterà i  master e la Spring Summer School, legate alla facoltà di Medicina dell’ateneo barese. E’ quanto era già emerso nei giorni scorsi nell’ambito della riunione del tavolo tecnico scientifico riunito in quel di Bari e finalizzato a sostenere la candidatura dell’ospedale di Gallipoli a presidio d’insegnamento. Quei segnali incamerati dal comitato tecnico, presieduto dal professor Rosario Polizzi, già in quella sede non potevano che definirsi incoraggianti e positivi. Ed oggi il futuro per la formazione di eccellenza in campo sanitario con le università di Bari e di Lecce, da autodeterminare in terra salentina, si è dischiuso con l’ufficializzazione, in conferenza stampa, nella sala convegni del Sacro Cuore di Gesù.  

Il progetto, nato dall’impegno messo in campo dell’amministrazione comunale ionica con l’intento di  recepire una nuova opportunità di implementazione dei servizi didattici e ospedalieri, trasformerà la struttura ospedaliera di Gallipoli in ospedale di insegnamento, diretta “gemmazione” della Scuola di Medicina dell’ateneo di Bari. Dopo l’intesa sancita nell’ottobre scorso, tra l’amministrazione comunale gallipolina con l’Università di Bari e di Lecce e con la Asl territoriale, si torna ad incentivare e a promuovere i corsi di laurea e di specializzazione in Medicina da avviare e seguire  nelle sale dell’ospedale cittadino pronto a mutuare la vocazione anglosassone di Teaching Hospital, ovvero ospedale d’insegnamento e di alta specializzazione. L’ospedale Sacro Cuore è pronto ad accogliere dunque studenti universitari da tutta la Regione e docenti, medici e relatori di caratura anche internazionale che verranno a dispensare i loro preziosi insegnamenti nel territorio salentino ampliando l’offerta formativa già presente a Lecce e Tricace. Dall’idea lanciata dal consigliere comunale Vincenzo Piro e dal professor Rosario Polizzi, al progetto mutuato con l’approvazione in consiglio comunale e la costituzione del comitato tecnico scientifico, all’annuncio dei corsi in aula: il cerchio ora si chiude.

Il Comune di Gallipoli, in collaborazione con la Asl di Lecce, l’Università di Bari e l’Università del Salento, con il sostegno  dell’ordine dei medici hanno presentato e ufficializzato l’avvio dei corsi di specialistica della Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Bari presso l’ospedale Sacro Cuore di Gesù con vari interventi a più voci. Il prossimo step decisivo è ora fissato al prossimo 7 di agosto, presso la sede dell’Università del Salento, in cui l’amministrazione comunale di Gallipoli, la direzione generale della Asl di Lecce, e i referenti dei due atenei di Bari e Lecce, firmeranno la convenzione per l’avvio effettivo dei master universitari. L’attivazione dei corsi, dei master e della spring-summer school ai quali parteciperanno partner e nomi di prestigio, è stata ideata con l’obiettivo di creare un importante indotto per la presenza di studenti e docenti universitari e rendere ancora più importante il ruolo del presidio ospedaliero di Gallipoli

Tale iniziativa, inoltre, rappresenterà un contributo all’implementazione dei flussi turistici in città aprendo canali che favorirebbero gli allievi a scegliere Gallipoli come meta per il loro soggiorno. Di scelta “epocale” e di un passo in avanti verso la “formazione di eccellenza” hanno parlato, a più riprese, i vari relatori dell’incontro di presentazione introdotto dal direttore sanitario del Sacro Cuore, Egidio Dell’Angelo Custode, dal consigliere Vicenzo Piro e dal sindaco Stefano Minerva. Sono intervenuti, Ottavio Narracci, direttore generale della Asl di Lecce, Rosario Polizzi, presidente del Comitato tecnico, Mario De Donatis, presidente Ipres, Antonio Uricchio, rettore dell’Università di Bari, Vincenzo Zara, rettore dell’Università del Salento, Donato De Giorgi, presidente dell’ordine dei Medici di Lecce, Lucilla Crudele, medico in formazione, già rappresentante degli studenti UniBa, Paola Povero, dirigente Ares Puglia, Loreto Gesualdo, presidente della Scuola di Medicina dell’Università di Bari. Il consigliere Vincenzo Piro ha proposto inoltre di intitolare la nuova “scuola” di Gallipoli a Francesco Buccarella, il primo presidente dell’ospedale di Gallipoli che oltre ad essere stato docente di filosofia, preside dell’istituto magistrale, sacerdote e sindaco della città si è sempre distinto “per la sua umanità e umiltà”.

Leggi Anche

Morbillo: record di casi nel 2018 in Europa. Italia tra i Paesi peggiori

Morbillo: record di casi nel 2018 in Europa. Italia tra i Paesi peggiori

OLTRE 41mila adulti e bambini nell’area che fa capo all’Oms europea: tanti i soggetti colpiti …