martedì , ottobre 16 2018
Home / Viaggiare / Internazionali d’Italia: Antonio Cairoli re anche nella sua Sicilia
Internazionali d'Italia: Antonio Cairoli re anche nella sua Sicilia

Internazionali d’Italia: Antonio Cairoli re anche nella sua Sicilia

Il campione del mondo della MXGP si è praticamente messo in tasca l’edizione 2018 degli Internazionali d’Italia con la bella prova di Noto: per fare festa gli basterà presentarsi al cancelletto di partenza di Mantova.

Ormai è fatta. Per essere ancora una volta Campione degli Internazionali d’Italia, ad Antonio Cairoli basterà presentarsi al cancello di partenza di Mantova, sede dell’ultima prova di questo trittico di gare che da molto tempo apre le stagioni agonistiche del Motocross.

Nella sua terra, Antonio Cairoli, davanti ad un folto pubblico, non ha monopolizzato la gara come a Riola (la MX1 è andata a Romain Febvre), ma ha in ogni caso confermato il suo stato di forma.
Nella gara della MX1 non ha realizzato il 24MX Fast Lap andato all’ufficiale Yamaha Romain Febvre, ma ha fatto suo il Just1 Hole Shot.

Partito davanti, Cairoli ha Febvre che lo tampina mentre Jeremy Van Horebeek, compagno di squadra di Febvre, è terzo. Al 12esimo giro succede che Antonio, in un canale, trova un doppiato che lo rallenta e Febvre ne approfitta immediatamente per passare in testa ed involarsi verso la bandiera a scacchi.

Terzo si conferma Van Horebeek che precede un ottimo Ivo Monticelli e Tanel Leok mentre Alessandro Lupino chiude sesto. A Cairoli va comunque la Tabella Rossa di Leader della MX1 che guida con 220 punti davanti a Febvre che ne ha 180 e Van Horebeek che dista 20 punti dal compagno di squadra.

Passiamo ora alla Supercampione, la gara che determina la vittoria finale.La classifica finale dice che ha vinto il 9 volte Campione del Mondo davanti a Jeremy Van Horebeek ed a Febvre ma dopo l’arrivo, il belga di Casa Yamaha viene retrocesso di 10 posizioni per aver superato in regime di bandiere gialle.

Conferma quindi della vittoria di Cairoli con Febvre secondo e Alessandro Lupino terzo. Ivo Monticelli con il quarto posato si conferma per ora ai vertici della MX1 e Alvin Ostlund, quinto, è il primo della MX2. Alle sue spalle il sempre consistente Tanel leok che a sua volta precede Michele Cervellin e Maxime Renaux. Nono si piazza Vaclav Kovar e decimo è Giuseppe Tropepe che sembra essere a suo agio sulla Yamaha del Team Ghidinelli.

INTERNAZIONALI D’ITALIA – CLASSIFICA SUPERCAMPIONE DOPO LA SECONDA PROVA

Antonio Cairoli MX1 – 240 punti; 2° Romain Febvre MX1 – 180; 3° Tanel Leok MX1 – 105; 4° Max Anstie MX1 – 100; 5° Alessandro Lupino MX1 – 97; 6° Jeremy V. Horebeek MX1 – 97; 7° Ivo Monticelli MX1 – 83; 8° Alvin Ostlund MX2 – 81: 9° Maxime Renaux MX2 – 75; 10° Michele Cervellin MX2 – 72.

Vuoi ricevere per email le notizie di motorsport
Iscriviti alla nostra newsletter!

Leggi Anche

Capello promuove Mancini, bella l'Italia

Capello promuove Mancini, bella l’Italia

(ANSA) – ROMA, 15 OTT – Fabio Capello promuove Mancini. La nazionale vista ieri sera …