Home / Vivere Bene / Istruzioni per l’uso del “Tempio del fitness” di Revello per cominciare …

Istruzioni per l’uso del “Tempio del fitness” di Revello per cominciare …

Il nuovo anno è arrivato e per molti sono tanti i buoni propositi per iniziarlo nel migliore dei modi, magari pensando come si deve alla propria salute.

Le finalità possono essere le più diverse nei riguardi del benessere fisico e la soluzione di solito più scontata è quella di fare movimento. I problemi però nascono sul tipo di attività fisica da svolgere e in questa stagione puntare sulle discipline all’aperto appare rischioso per la salute, visti gli innumerevoli malanni legati al freddo. Pertanto la scelta ricade inevitabilmente sul movimento in locali chiusi come palestre o piscine, luoghi decisamente versatili e con attività diversificate, soprattutto le prime.

Infatti per chi è desideroso di correre potrà optare su un programma finalizzato alla percorrenza a piedi, mentre per gli appassionati di bicicletta l’attività potrà essere pianificata in questa direzione attraverso esercizi, lavoro alla cyclette o con corsi di spin bike.

Ancora: per coloro che praticano lo sci potrà eventualmente essere costruito un programma rivolto alla presciistica che permetterà poi di ritrovarsi preparati sulle piste con gli sci o lo snowboard ai pied. I risvolti che un centro fitness può mettere a disposizione del cliente nella stagione fredda sono molteplici.

Attenzione però: i buoni propositi non sono sufficienti per iniziare bene un nuovo anno con il fitness, e servono tanta forza di volontà e determinazione. Non basta iscriversi in palestra e frequentare di tanto in tanto il centro per ottenere i risultati sperati, magari solo come penitenza per colmare i sensi di colpa delle abbuffate di Natale o Capodanno!

Le “istruzioni per l’uso” corrette del fitness per ottenerne buoni risultati sono legate alla costanza più assoluta, in modo che nulla possa superare l’obbiettivo di raggiungere una salute migliore nel lungo periodo. Il “tutto subito” in palestra non può esistere. E  non esiste. Troppo spesso si vede gente iniziare un percorso di ginnastica con delle full immersion di poche settimane per poi smettere rovinosamente senza aver ottenuto nulla, a parte un grande senso di stanchezza da sovrallenamento. I risultati si ottengono, ma impegnandosi gradualmente nel lungo periodo! Non esistono scorciatoie. L’attività in palestra è finalizzata alla fortificazione fisica e non è da confondere con un rilassante massaggio che agisce nell’immediato per poi svanire! Fare movimento è faticoso è all’inizio può comportare dei disagi per l’utente sedentario. L’attesa dei primi risultati richiede tempo. Sovente più il disagio iniziale è grande per il praticante, più ciò rappresenta un indicatore di grande necessità di movimento. Programmi televisivi, riviste o istruttori non qualificati possono promettere il “risultato a tutti i costi” nel breve periodo, ma si tratta soltanto di propaganda ingannevole. È sempre bene accertarsi che il personale del centro sia laureato in scienze motorie con molti anni di esperienze post-laurea sul campo. La pergamena di laurea, se c’è, deve essere ben esporta nel centro, per certificare all’utente le competenze dell’istruttore, viste le tante figure che operano nel settore del fitness senza che la disciplina sia inquadrata da un regolamento chiaro.

Il centro fitness di Revello “Palestra Tempio del Fitness” offre ogni tipo preparazione sotto la supervisione di personale laureato, dai corsi ai programmi di allenamento, con la massima serietà in un ambiente famigliare dove ogni iscritto è seguito sempre a tu per tu in modo individuale.

Leggi Anche

Binomio culturismo e femminilità Con Roxana ecco il bikini da urlo

Binomio culturismo e femminilità Con Roxana ecco il bikini da urlo

Bodybuilding e femminilità: un binomio tutt’altro che impossibile. Lo dimostra Roxana Lefter, 21 anni, jesina, …