domenica , ottobre 21 2018
Home / Viaggiare / Italia-Ucraina 1-1, gli azzurri non sanno più vincere

Italia-Ucraina 1-1, gli azzurri non sanno più vincere

Genova, 10 ottobre 2018 – Dalla triste eliminazione contro la Svezia, l’Italia non è più rientrata in carreggiata: dopo il pari contro la Polonia e la sconfitta contro il Portogallo in Nations League, gli Azzurri non riescono a portare a casa un trionfo neanche nella partita amichevole contro l’Ucraina nonostante tanti cambi e un atteggiamento decisamente positivo rispetto agli scorsi incontri.

Già, perché Mancini ha deciso di cambiare volto alla Nazionale, affidandosi a un perfetto mix tra la saggezza dei veterani e la forza delle nuove leve. E nel primo tempo i risultati sembravano soddisfacenti: l’Italia si è presentata in campo bella e sfacciata grazie anche alla buona prestazione di Federico Bernardeschi, trascinatore d’eccezione nella prima frazione di gioco in cui gli Azzurri sono arrivati tante volte ad un passo dal gol, sempre negato da un Pyatov sempre reattivo e molto attento.

La bella Italia vista nei primi 45 minuti si ripresenta in campo anche nella ripresa e dopo dieci minuti riesce a trovare anche il meritato vantaggio grazie al rasoterra di Bernardeschi, aiutato da una clamorosa papera di Pyatov. L’1-0 premia i ragazzi di Mancini, ma la gioia dura ben poco perché soltanto sette minuti più tardi l’Ucraina riesce a rientrare inaspettatamente in partita con il sinistro al volo di Malinovsky che lascia di sasso Donnarumma. Ed ecco che la squadra ricade nello stesso circolo vizioso che la affligge ormai da più di un anno: nonostante le buone prestazioni e i gol, gli Azzurri non riescono mai a chiudere definitivamente la partita, sciupando tantissime occasioni e restando in bilico fino al triplice fischio.

Se la serata era cominciata nel migliore dei modi, per Mancini adesso è tempo di provare a lavorare prima sulla mentalità e poi sul modulo di questa giovane Italia, incapace di rialzarsi dopo la pesante batosta delle qualificazioni al Mondiale. Rialzare la testa però è essenziale: l’Europeo è quasi alle porte e trionfare in Nations League deve diventare l’unico obiettivo da inseguire nei prossimi mesi.

Tabellino

Italia (4-3-3): Donnarumma; Florenzi (84′ Piccini), Bonucci, Chiellini, Biraghi (88′ Criscito); Verratti (70′ Bonaventura), Jorginho, Barella (77′ Pellegrini Lo.); Bernardeschi (57′ Immobile), Insigne (77′ Berardi), Chiesa. A disp. Gagliardini, Giovinco, Emerson, Sirigu, Tonelli. Ct. Mancini.  

Ucraina (4-1-4-1): Pyatov; Karavaev, Burda, Rakitskiy (88′ Krivtsov), Matviyenko; Marlos (46′ Tsygankov), Zinchenko, Sydorchuk (56′ Stepanenko), Malinovskyj, Konoplyanka (70′ Petryak); Yaremchuk (76′ Kravets A., dal 90′ Butko B.). A disp. Boyko, Kravets V., Lunin, Makarenko, Plastun, Yarmolenko. Ct. Shevchenko.  

Arbitro: Obrenovic R. (Slo)

Reti: 55′ Bernardeschi, 62′ Malinovskyj

Note – ammoniti Rakitskiy, Burda, Verratti, Chiesa

 

Leggi Anche

La Festa dei Cuochi, storia di una bella Italia

La Festa dei Cuochi, storia di una bella Italia

Da 40 anni a Villa Santa Maria (Ch) si celebra una festa dedicata a tutti …