sabato , novembre 17 2018
Home / Medicina Oggi / "Medicina, ricerca scientifica e vita" il tema del IV Festival Filosofico …
"Medicina, ricerca scientifica e vita" il tema del IV Festival Filosofico ...

"Medicina, ricerca scientifica e vita" il tema del IV Festival Filosofico …

Festival filosofico del Sannio

Il giorno 7 Febbraio 2018, alle ore 15,00 presso il Teatro Massimo si terrà il secondo appuntamento del 4° Festival Filosofico del Sannio, organizzato dall’Associazione culturale filosofica “Stregati da Sophia”.

Sul tema: “Medicina, ricerca scientifica e vita” si confronteranno, in una tavola rotonda : il Dott. Andrea Ballabio, la Dott.ssa Chiara Di Malta, il prof. Umberto Curi ,la prof.ssa Maria Moreno. Migliorare la qualità della vita delle persone è uno degli obiettivi della ricerca scientifica che diventa   il motore che muove le vite dei pazienti. Attraverso la ricerca si ha la possibilità di identificare malattie genetiche rare, comprenderne i meccanismi e sviluppare nuovi trattamenti.

Inoltre, permette ai medici di dare ai pazienti una corretta diagnosi e le informazioni disponibili sulla loro malattia. Il coinvolgimento sempre più attivo del paziente sta, infatti, portando la ricerca ad essere più mirata alle esigenze di chi soffre di patologie rare. Sempre di più, oggi, la terapia non è una decisione protocollare imposta dall’alto, ma una scelta negoziata, in cui medico e paziente stabiliscono un contratto, che tenga conto dei dispositivi terapeutici esistenti, ma anche delle esigenze psicologiche del malato, della sua emotività, del contesto familiare e sociale nel quale evolve. Importante è quindi la comunicazione tra paziente e medico, l’uso delle parole della cura che comunemente vengono utilizzate: terapia, farmaco, chirurgia che delineano l’ambito, la natura, gli strumenti e le finalità della scienza medica. Si cercherà di operare una riflessione di questi termini chiave risalendo all’origini storico concettuali della medicina, affondando anche nel repertorio mitologico, letterario e filosofico del mondo classico.

Andrea Ballabio. Dopo la laurea in Medicina presso l’Università di Napoli si è poi specializzato in Pediatria presso la stessa Università. Ha trascorso vari anni lavorando nel campo delle malattie genetiche prima in Italia, poi in Inghilterra ed infine per 6 anni negli Stati Uniti presso il Baylor College of Medicine a Houston nel Texas. Nel 1994 ha fondato il TIGEM (Istituto Telethon di Genetica e Medicina), di cui è direttore. Oggi l’Istituto ospita circa 220 persone. Attualmente egli è Professore Ordinario di Genetica Medica presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia della Università Federico II di Napoli, nonche’ Visiting Professor presso il Department of Molecular and Human Genetics del Baylor College of Medicine, Houston, Texas e presso il Department of Pharmacology dell’Universita’ di Oxford, UK. I principali interessi di ricerca del Prof. Ballabio sono lo studio, la prevenzione e la cura delle malattie genetiche e lo studio dei geni e dei genomi. Ha pubblicato oltre 300 articoli su prestigiose riviste scientifiche internazionali.

Tra i risultati più importanti raggiunti dal gruppo Prof. Ballabio si annoverano l’identificazione dei geni responsabili di molte malattie genetiche tra cui malattie oculari, neurologiche e malformazioni congenite. Da sottolineare la recente scoperta di un meccanismo biologico responsabile del controllo dei lisosomi e dell’autofagia. La stimolazione di tale meccanismo consente la degradazione di sostanze tossiche all’interno delle cellule. Il Prof. Ballabio é stato Presidente della Società Europea di Genetica Umana ed ha ricevuto numerosi premi, nazionali ed internazionali, per la ricerca e la cultura. Nel 2007 è stato nominato Commendatore della Repubblica Italiana dal Presidente Giorgio Napolitano. Ha ricevuto per due volte (nel 2010 e nel 2016) l’Advanced Investigator Grant dell’European Research Council. Nel 2016 ha vinto il Premio Louis-Jeantet per la Medicina, uno dei piu’ prestigiosi premi europei per la ricerca biomedica.
Chiara Di Malta dopo la laurea in Scienze Biologiche, presso l’ Universita’ FedericoII, Napoli (Italia) ottiene il dottorato di ricerca in Scienze della vita e biomolecolari della Open University (Londra-UK), e presso Dept. of Human GeneticsBaylor College of Medicine, Houston (Texas), laboratorio del Prof. Andrea BallabioNel 2017 vince il Premio Minerva Anna Maria Mammoliti per il suo contributo alla ricerca scientifica. Ricercatrice del TIGEM insieme ad altri giovani ricercatori partenopei, ha contribuito alla scoperta del ruolo dei lisosomi come interruttore molecolare in almeno tre tipi di cancro ( melanoma,pancreas,rene)Attualmente ricopre l’incarico di: Junior Principal Investigator STAR (SostegnoTerritoriale alle attivita’ di ricerca). Tra le sue molteplici pubblicazioni ricordiamo:Di Malta C, , Ballabio A et all. “Transcriptional activation of RagD GTPase controls mTORC1 and promotes cancer growth. Science. 2017, Jun 16;356(6343):11881192. Frankel LB, Di Malta C, Wen J, Eskelinen EL, Ballabio A, Lund AH.A nonconserved miRNA regulates lysosomal function and impacts on a human lysosomal storage disorder. Nat Commun. 2014.

Maria Moreno, è Professore Ordinario di Fisiologia presso l’Università degli Studi del Sannio. E’ Direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Genetiche. Ha ottenuto il titolo di  Dottore di ricerca in Fisiologia presso Università degli Studi di Napoli. E’stata Direttore Vicario Dipartimento di Scienze Biologiche ed Ambientali (attualmente Dipartimento di Scienze e Tecnologie), Università degli Studi del Sannio e  Preside Vicario della Facoltà di Scienze MM FF NN, Università degli Studi del Sannio..E’ stata  Presidente del Corso di Laurea in Scienze Biologiche, Facoltà di Scienze MM FF NN, Università degli Studi del Sannio, del Corso di Laurea in Biotecnologie e del Corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Genetiche.

Le competenze scientifiche della Professoressa Moreno  riguardano principalmente l’effetto degli ormoni tiroidei sul metabolismo energetico ed il loro meccanismo d’azione. Autore di numerose pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali.  Editore associato della rivista Frontiers in Physiology e della Frontiers Thyroid Endocrinology e della rivista Immunology, Endocrine Metabolic Agents in Medicinal Chemistry.Ha svolto attività di ricerca presso “ Biochemistry and Molecular Biology Laboratory of the Department of Fundamental Biology and Health Sciences”, University of Baleary Islands, Palma de Mallorca, Spagna e presso “Department of Internal Medicine III” Erasmus University, Medical School, Rotterdam, Olanda.Fa parte del Consiglio dei Docenti del Dottorato in Scienze della Vita e della Terra, Università degli Studi del Sannio e del Dottorato in Scienze e Tecnologie dell’Ambiente e la Salute. E’ membro della Società Italiana di Fisiologia e della European Thyroid Association (ETA).

Introduce la Prof.ssa D’Aronzo Carmela, Presidente dell’Associazione culturale filosofica “ Stregati Da Sophia”, coordina la Dott.ssa Livia Azzariti
Medico e conduttrice televisiva. Filosofia e cibo, Aperitivo filosofico a cura dell’Istituto Alberghiero “ Le Streghe”.

Redazione

Articolo di Incontri e convegni /

Leggi Anche

Dolori lancinanti allo stomaco di una donna, i medici trovano chiodi ...

Dolori lancinanti allo stomaco di una donna, i medici trovano chiodi …

Segui controcopertina.com Incredibile quanto accaduto ad una donna che da tempo soffriva di dolori allo …