lunedì , giugno 17 2019
Home / Viaggiare / Meteo: ESTATE 2019 SENZA CALDO e MARTELLATA dai TEMPORALI? Ecco QUANTO è a RISCHIO la PROSSIMA STAGIONE
Meteo: ESTATE 2019 SENZA CALDO e MARTELLATA dai TEMPORALI? Ecco QUANTO è a RISCHIO la PROSSIMA STAGIONE

Meteo: ESTATE 2019 SENZA CALDO e MARTELLATA dai TEMPORALI? Ecco QUANTO è a RISCHIO la PROSSIMA STAGIONE

ESTATE 2019 SENZA CALDO e MARTELLATA dai TEMPORALI? Ecco QUANTO è a RISCHIO la PROSSIMA STAGIONEMolti continuano a chiedersi quando inizierà l’ESTATE
e se arriverà. E’ l’argomento cult di queste settimane in quanto stiamo vivendo
un Maggio particolarmente freddo ed instabile che non lascia presagire nulla di
buono nemmeno nei prossimi giorni.

Secondo le mappe in nostro possesso, analizzando
le tendenze stagionali, possiamo confermarvi anche oggi che la bella stagione
arriverà in ritardo, dopo la metà di Giugno. Ma la nostra attenzione è rivolta
alla tipologia di ESTATE che ci aspetta sull’Italia.

Con maggiore convinzione vi confermiamo che andiamo
incontro ad una stagione ad ALTO RISCHIO. Sicuramente sarà calda ma non è detto
che sia eccessivamente rovente come le precedenti (basti pensare che gli anni
scorsi a Maggio la colonnina di mercurio aveva già raggiunto i 33°C-34°C).

L’assenza
indiscussa (per il momento) dell’Anticiclone Africano lascia immaginare l’arrivo
di temperature “più clementi” per tutto il trimestre estivo. E’ ipotizzabile la
probabilità di vivere una stagione con una tipica “ESTATE all’Italiana”, ovvero
quell’ESTATE che sul nostro Paese manca da decenni.

Le temperature certamente,
alcuni giorni, supereranno abbondantemente di 36°C-37°C con punte di 40°C, ma
si tratterà di episodi fugaci e che interesseranno solo alcune zone d’Italia
(specie il Sud). L’elemento aggiuntivo ai mesi più caldi dell’anno saranno i
temporali.

L’Italia sarà MARTELLATA di temporali da Nord a Sud sia a
Luglio che ad Agosto. Si tratterrà di fenomeni pomeridiani che interesseranno
in modo particolare i settori interni (Alpi, Pre-Alpi, Appennini Centro-Meridionali)
ma localmente potrebbero spingersi fin verso le coste e le pianure.

Questo
appena descritto è il quadro meteorologico allo stato attuale. In meteorologia
si sa, ci sono continui colpi di scena, soprattutto quest’anno.

Quindi, se al
70% percento prevediamo un’ESTATE “quasi normale”, sussiste un 30% di vivere un’ESTATE
rovente e a tratti insopportabile. Chi vincerà? Lo scopriremo nei prossimi
giorni.

.

Leggi Anche

La "profezia" di De Mita: "In Italia sta per arrivare un altro diluvio"

La "profezia" di De Mita: "In Italia sta per arrivare un altro diluvio"

Non la vede tanto positiva l’attuale situazione politica italiana l’ex premier e segretario della Dc …