lunedì , novembre 19 2018
Home / Medicina Oggi / Milan in tv, Salvini ospite di Berlusconi: ‘Ictus? Fake news messe in …
Milan in tv, Salvini ospite di Berlusconi: 'Ictus? Fake news messe in ...

Milan in tv, Salvini ospite di Berlusconi: ‘Ictus? Fake news messe in …

“Ghe pensi mi. Domenica vediamo di chiudere un buon accordo con Matteo”. La prova che voglia dimostrare di stare bene e di essere in forma — smentendo le voci che l’hanno raccontato come “stanco”, “depresso”, concentrato più sull’ipotetico acquisto del Monza calcio in coppia con Adriano Galliani che non sulla politica — ha provato a darla lui stesso. Rispolverando l’antico “ghe pensi mi”, “ci penso io”, che aveva scandito la narrazione dei suoi giorni migliori. Gli anni di Palazzo Chigi sembrano lontani, come sembra lontana l’epoca di una Forza Italia che quadruplicava i consensi della Lega. Eppure, nonostante i sondaggi a tinte fosche e lo scenario non proprio luminoso, Silvio Berlusconi, all’ultima battaglia, non ha voglia di rinunciare. 

A meno di colpi di scena, domenica ad Arcore arriverà Matteo Salvini. Se non subentreranno cambi d’agenda, il leader della Lega si materializzerà in tempo per il calcio d’inizio di Cagliari-Milan. Si cenerà in soggiorno e la scenografia non sarà troppo distante da quella fantozzianamente scandita dal frittatone di cipolle. Subito dopo, o durante, Salvini e Berlusconi, assieme ad Antonio Tajani e forse a Giancarlo Giorgetti, appunteranno su un foglietto una specie di nuovo contratto sul futuro del centrodestra

Quello che FI ha da offrire va ben oltre il via libera a Marcello Foa alla Rai. C’è dell’altro. Le continue tempeste nella maggioranza, dove l’ala movimentista può creare in Parlamento diversi problemi a Di Maio, potrebbero rendere necessario “un atteggiamento più responsabile” degli azzurri durante la legge di Stabilità. Atteggiamento che, sempre se l’accordo si trova, FI metterebbe in campo — ovviamente — soltanto sui provvedimenti che stavano nel programma di centrodestra. “Sempre meglio dell’ostruzionismo, no?”, ragiona a voce alta un berlusconiano di alto profilo. 

In cambio, i forzisti chiedono una riconferma piena dell’alleanza di centrodestra. Due candidati governatori regionali a loro (Abruzzo e Piemonte), due alla Lega (Basilicata e Sardegna). Le voci sulla corsa del leghista Bellachioma in Abruzzo? “Vediamo che succede. Di certo, tra noi e la Lega, il clima è che siamo tornati d’amore e d’accordo“, scandisce il deputato pescarese Antonio Martino. 

Restano sullo sfondo le voci sulle condizioni di salute di Berlusconi, che hanno fatto preoccupare i suoi. L’altra sera, quando in Rete è venuta fuori la bufala dell’ictus, “mi stava prendendo un colpo — ha raccontato agli amici Tajani —. Ma come, mi son detto, l’ho sentito mezz’ora fa e mo’ ci ha l’ictus? Era una ca..ata”. Alberto Zangrillo, medico personale dell’ex premier, dice al Corriere della Sera: “Di uno che ha avuto un intervento a cuore aperto, visti i continui controlli, si sa tutto. Ecco, sapendo tutto, posso dire che non ho niente di cui preoccuparmi se non una cosa. Vorrei che Berlusconi dormisse di più. Ma lui, che caratterialmente è uno che morde il freno, non ne vuole sapere. Di queste voci messe in giro da babbei mi disturba una cosa su tutte: ma vi pare che di uno monitorato da un centro di eccellenza come il San Raffaele possano sfuggirci le condizioni cliniche?”. Poi Zangrillo fa una pausa e sorride: “Babbei…”. 
 

Leggi Anche

Scontro tra il dem Corallo e Burioni sui social. Il medico: "Ho fatto …

Caos sui social network sulle parole del trentenne candidato alla segreteria del Pd, Dario Corallo, …