lunedì , ottobre 22 2018
Home / Viaggiare / Pensioni e spiagge per cani e gatti contro l’abbandono estivo | Sky …
Pensioni e spiagge per cani e gatti contro l'abbandono estivo | Sky ...

Pensioni e spiagge per cani e gatti contro l’abbandono estivo | Sky …

Ogni anno in Italia vengono abbandonati in media 80.000 gatti e 50.000 cani, più dell’80% dei quali rischia di morire a causa di incidenti, stenti o maltrattamenti. Sono questi gli ultimi dati forniti dalla LAV, la Lega anti vivisezione.

Il reato di abbandono

Abbandonare un animale è un reato punito dell’art. 727 del codice penale che al primo comma recita: “Chiunque abbandoni animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro”. Ciononostante, con le partenze per le vacanze estive, sottolinea la LAV, gli animali lasciati al loro destino aumentano del 25-30%.

Le soluzioni in città

Negli ultimi anni si stanno moltiplicando le soluzioni per evitare che i proprietari di animali facciano scelte estreme. Le città si stanno attrezzando per venire incontro a chi non può portarli in vacanza con sé. Asili e pensioni per cani o gatti – già molto diffusi all’estero – stanno prendendo piede anche in Italia. Qui è possibile lasciare gli animali per qualche ora, per l’intera giornata o anche per periodi più lunghi. I prezzi variano, così come i servizi offerti: si va dalla semplice permanenza fino a pacchetti che uniscono l’ospitalità a corsi di socializzazione con altri animali, trattamenti terapeutici, educazione cinofila o Dog – Fitness. Spesso è possibile anche chiedere agli operatori di questi centri di venire a prendere il cane a casa.

Asili e pensioni

Gli asili accolgono gli animali per l’intera giornata o per qualche ora. Le pensioni sono pensate come veri e propri alberghi per cani, più o meno lussuosi, e il prezzo della custodia si conta a notte: il costo di una notte in pensione completa per un cane (che, proprio come per gli umani, comprende vitto e alloggio) può variare molto in base alla taglia dell’animale, ma si aggira attorno ai 15-20 euro. Per un gatto invece la media si attesta sui 10 euro al giorno.

Web cam per garantire la sicurezza

La preoccupazione principale dei padroni è quella di sapere come verrà trattato quello che a tutti gli effetti è un membro della famiglia, per questo molti asili e pensioni sono dotati di web cam. Attraverso il proprio cellulare, previa registrazione, è possibile collegarsi al sito internet della struttura e controllare in ogni momento come sta il cucciolo. Per garantire la privacy degli animali, l’accesso alle web cam può essere effettuato solo quando il cane è in struttura, come ci spiega Romina Capra, ex pubblicitaria che un anno fa ha deciso di cambiare vita e ha aperto un asilo per cani nel centro di Milano. “È un modo per dare garanzie ai padroni che spesso si sentono in colpa a lasciare il proprio cane ma anche per poterlo vedere ogni volta che ne sentiamo la mancanza” spiega Romina. Il suo asilo, Vita da Cani, ha aperto a gennaio ma le richieste sono già tante: “Sono stata in Inghilterra, lì ci sono due o tre asili per quartiere, lasciare un cane all’asilo per loro è normale come lasciare un bambino all’asilo. Ovviamente con tutte le necessarie garanzie”.

Pet sitter e Pet Host

Queste strutture, di solito, sono gestite da operatori cinofili e volontari, ma c’è anche chi ha trasformato il proprio amore per gli animali in un vero lavoro come i dog sitter e i dog host. Il Pet sitter è la persona che, andando a casa del padrone, porta a spasso il cane, gli fa fare i bisogni, lo fa giocare e sgranchire; gli tiene compagnia quando il padrone non riesce a tornare in tempo dal lavoro. Il Pet host è invece colui che ospita (“host”) l’animale presso la propria abitazione per periodi più o meno prolungati.“In casa mia arrivo a tenerne 7-8. Se sono di piccola taglia anche 10. Soprattutto in estate faccio in modo che una soluzione ci sia” spiega la dog hostess Anna Sforza.

Campeggi e spiagge e auto attrezzate

Chi invece vuole portare il proprio animale in vacanza con sé può scegliere tra campeggi, villaggi turistici e spiagge attrezzate. Non solo. Le case automobilistiche stanno sviluppando modelli con apposite dotazioni: partendo da rivestimenti più facili da pulire e arrivando a doccette e passerelle per aiutarli a salire a bordo.

Le promozioni sui treni

Per quanto riguarda i viaggi in treno, per le vacanze estive Trenitalia ha introdotto delle promozioni. per chi viaggia con i cani. Nei mesi di luglio e agosto 2018 si possono utilizzare i treni di Trenitalia pagando per il cane, di qualsiasi taglia, un biglietto al prezzo simbolico di 5 euro. Su Italo viaggiano gratis. L’hashtag con cui sono state lanciate queste campagne è #portaloconte.

Leggi tutto

Leggi Anche

PALLAVOLO: MONDIALI;È ITALIA PIÙ BELLA ANCHE SENZA ORO – Online

È stato il volto di un’Italia migliore e tale rimane anche se il sogno si …