domenica , dicembre 16 2018
Home / Medicina Oggi / Un viaggio somato-emozionale in compagnia di Andrea Catanese
Un viaggio somato-emozionale in compagnia di Andrea Catanese

Un viaggio somato-emozionale in compagnia di Andrea Catanese

15.11.2018. h.15.00

Continuiamo il nostro viaggio sul benessere in compagnia di Andrea Catenese consulente psicosomatico e formatore nel campo olistico.

Andrea è triestino, ha iniziato come operatore Shiatsu, si è occupato di Pranoterapia e successivamente si è laureato in Psicologia. Il suo percorso è proseguito come operatore Craniosacrale, con la Kinesiologica e gli studi sull’ Ipnosi. E’ il fondatore della KSE ovvero la Kinesiologia Somato-Emozionale e del REI riequilibrio energetico Ideo-Dinamico.

Andrea mi spieghi cosa significa disciplina olistica?

La parola olistico intende il guardare la persona nella sua totalità quindi nei suoi aspetti fisici, emozionali e spirituali. Se qualcosa non funziona, non sarà una singola cosa che non funziona ma l’insieme e si manifesta per esempio con un sintomo. Vengono osservati i problemi fisici, come la persona si comporta e come si svolge la sua vita.

Mentre la Kinesiologia Somato-Emozionale?

La Kinesiologia è lo studio del movimento, il corpo che ci mostra cosa accade a livello di pensiero. Somato non fa riferimento, come si potrebbe pensare, al corpo fisico che in realtà in greco e si dice invece σάρξ (Sarcs). Somato è il corpo che vive è che ha una relazione con Dio, con gli altri e con se stesso, è quindi un corpo animato. Possiamo definirlo il curriculum vitae di ciò che uno fa, si va a vedere il movimento del corpo nella vita del persona comprendendo anche la parte emozionale. Noi siamo spinti dalle emozioni a fare o non fare una determinata cosa, regolando le emozioni può cambiare il modo di agire; viene fatto quindi un test kinesiologico.

In cosa consiste il test?

La Kinesiologia fa riferimento ad un particolare tipo di movimento, i nostri muscoli “cedono” davanti ad uno stressore (stimolo che causa stress) . Attraverso questo tipo di verifica il cervello non è in grado di opporsi e il corpo risponde spontaneamente. Quel movimento rivelerà se quel determinato argomento o pensiero è fonte di stress quindi di problemi.

Tutto ciò ci comunica cosa sta succedendo nel cervello, se i due emisferi sono d’accordo, se sostengono lo stress o se cedono. Quindi in sostanza il test permette di verificare se una cosa va bene o non va bene. “La mente mente, il corpo non mente mai” ovvero la mente giustifica sempre mentre il corpo dice sempre la verità, non è capace di mentire. (Vedi per esempio pure la comunicazione non verbale). Quando noi parliamo al corpo attraverso il test Kinesiologico ,il corpo porta la persona a conoscere la sua verità soggettiva.

Sono curiosa di capire cos’è invece il riequilibrio energetico Ideo Dinamico..

Il REI è la prima fase di un lavoro che sto progettando. Noi siamo energia e quando abbiamo dei problemi questa energia subisce degli scompensi; questo crea sintomi, tensioni, paure. Milton Erickson psichiatra e psicoterapeuta statunitense disse “se io penso, soltanto penso, a muovere un mio braccio questo braccio si muove”; questa scoperta gli è accaduta mentre stava sulla sedia a rotelle poichè pensando a questo il suo braccio iniziò a muoversi. Pensando di poter camminare ha iniziato a rimettersi in piedi. Dal punto di vista puramente funzionale, anche nel mondo dell’ipnosi, se io do un comando di movimento il corpo lo fa; in ipnosi indipendentemente dalla volontà poiché è l’operatore che da l’ordine. Erickson ci ha insegnato che questo accade spontaneamente se si pensa di fare una determinata cosa. Come operatore porto quindi la persona a contattare la tensione che c’è nel corpo, qualche reazione compare sotto la mia stimolazione. Ciò che accade non è dovuto alla volontà della persona ma a ciò che vorrebbe fare quell’energia che è stata fino a quel momento trattenuta e che la persona chiama sintomo. Chi l’ha sperimentato dice che liberandosi accade qualcosa di eccezionale.

Visto il tuo contatto anche emozionale con le persone quali sono gli aspetti che caratterizzano lo scenario attuale tra donne e uomini, anche dal punto di vista relazionale?

Devo dirti che le persone che si rivolgono a me sono tendenzialmente donne, probabilmente perché sono più in contatto con la loro parte emozionale e quindi sono più disponibili ad aprirsi. La donna vuole sapere, conoscere, espandersi e crescere. Questo è insito anche biologicamente per tutti i cambiamenti che la donna affronta con il ciclo, il parto e via dicendo. Mentre per quanto riguarda l’argomento relazioni la donna lamenta il fatto di non avere un uomo forte, che prenda le decisioni e che anche a livello sessuale prenda il suo ruolo da uomo. Quindi lamenta la mancanza di iniziativa, la società è cambiata perciò non sto parlando dell’uomo rude o dittatore ma di una forza che poi si esprime anche nell’intimità di coppia.

Questo ritieni sia dovuto ai cambiamenti che ci sono stati nella nostra società?

Sicuramente ci sono stati dei passaggi molto importanti nella società; la pillola anticoncenzionale poiché la donna ha trovato la sua libertà sessuale potendo scegliere appunto della propria sessualità. L’altro passaggio è stato sociale quindi il fatto che le donna hanno avuto dei ruoli sempre più importanti.Bisogna quindi trovare un punto di equilibrio tra uomini e donne, un punto in cui l’energia maschile e femminile si incontrino.

Noi come persone siamo fatti per aiutarci; se questo aiuto è un abbraccio, un massaggio o la pranoterapia o qualsiasi altra cosa va comunque bene! Le persone cercano aiuto continuamente da professionisti ma ci si dimentica che a volte l’aiuto lo si può già ricevere dalle persone che si hanno affianco; nel momento in cui ci permettiamo di chiedere, anche un abbraccio. Ti faccio un esempio di una persona che sta male con il partner e non glielo dice, ma cerca un medico che la aiuti a risolvere il suo problema; così forse starà poi bene con il partner. Se la persona andasse direttamente dal partner dichiarando quel problema, potrebbe essere che il partner la abbracci e la aiuti già così. Andranno quindi successivamente assieme a fare qualcosa se avranno bisogno di altro aiuto.

Andrea quali sono i tuoi progetti futuri?

Prossimamente organizzerò conferenze e worshop per far conoscere alla gente la Kinesiologia Somato Emozionale, vorrei incontrare le persone dal vivo. Il mio ultimo progetto si chiama “Esserci – Il tuo potenziale in atto”.

Un’ultima domanda che non manca mai nelle mie interviste, che cos’è per te la sessualità?

La sessualità è un’incontro profondo tra due persone che tolgono gli “schermi”. Nell’orgasmo la due persone diventano uno, uno carne sola. La sessualità viene ben espressa nella canzone di Jovanotti in cui dice “tu fai a me quello che piace a te, io faccio a te quello che piace a me”.

La trovo emblematica! Si raggiunge il piacere facendo quello che realmente piace. E’ una fusione in cui si da quello che si vuole e che piace in un incontro in cui non ci sono “schermi” ; quindi in quel momento sicuramente la persona darà la cosa giusta.

Ci sono comunque ancora molti tabù a riguardo, la religione ci dice che il sesso si fa solo per procreare ma COME si vuole procreare dev’essere una scelta della persona. Il sesso deve restare un piacere e non c’è volgarità ne’ perversione; è un incontro che ti da modo di “penetrare” davvero nel/nella partner in termini più ampi e profondi ed è reciproco.

Ho sentito più volte parlare dell’energia sessuale come dell’energia più potente che possediamo..

Certo, è la più potente in assoluto, è talmente forte che non dovrebbe mai essere bloccata. Nei chakra ,quindi parliamo dei punti energetici del corpo, viene attribuita al secondo chakra che corrisponde alla riproduzione, la riproduzione non è solo intesa in modo classico. La riproduzione più sublime per un essere umano è ricreare se stesso; l’energia sessuale come riproduzione è principalmente riuscire a costruire nella realtà il proprio progetto di vita. E’ quindi un’energia creativa in tutti i sensi. Già in passato quando gli psicologi parlavano di libido o di energia orgasmatica non era mai inteso solo come sessualità.

Ringrazio Andrea Catanese per la sua disponibilità a questa intervista e alla prossima settimana per una nuova tappa del nostro viaggio ed altre curiosità!

[Chi fosse interessato ad informazioni può contattarmi come referente di benessere sessuale alla mail: [email protected]]

la foto di Andrea Catanese è di Giuliana Milos

 

 

Leggi Anche

Tribunale del malato, basti tagli all’Ospedale di Sorrento e Vico Equense

Tribunale del malato, basti tagli all’Ospedale di Sorrento e Vico Equense

Una commissione per valutare le anomalie sui costi dei macchinari, un’altra è necessaria per valutare …