sabato , novembre 17 2018
Home / Vivere Bene / Una taglia in meno, gambe snelle e pancia piatta: i consigli della …
Una taglia in meno, gambe snelle e pancia piatta: i consigli della ...

Una taglia in meno, gambe snelle e pancia piatta: i consigli della …

Nel giro di alcune settimane si può avere un fisico scolpito, pancia piatta e gambe leggere senza un filo di cellulite. Fantascienza? Bastano esercizi mirati e una buona alimentazione, secondo Sayonara Motta, Nike Master Trainer e coach di celebrities tra cui Chiara Ferragni. Le abbiamo chiesto come studiare un allenamento creato ad hoc combinato con una dieta per stare bene, e quali obiettivi darsi.

Dopo la dieta o durante la dieta è importante l’esercizio fisico?
“L’esercizio fisico è il primo tassello ovvero il primo anello della catena per iniziare ad avere un miglioramento psicofisico. L’allenamento va strutturato in base alle esigenze della persona e in base a precisi obbiettivi. L’attività fisica andrebbe fatta sempre per tenerci in salute. Iniziare una dieta fai da te non è mai una buona idea perché se viene fatta in modo sbagliato può causare tanti scompensi alla persona. Mi piace parlare di una nuova educazione alimentare: bisogna imparare a ‘nutrirsi’ e non solo ‘mangiare’. Quindi: si scegli il tipo di allenamento dopo una serie di test e controlli con persone di competenza, e poi gli si abbina un programma di ‘nutrizione guidata’.

È necessaria l’attività aerobica per ottenere rapidamente dei buoni risultati?
“Il lavoro aerobico è fondamentale per mantenere il sistema cardiovascolare in funzionamento in maniera efficace, per lavoro aerobico si intende una attività ciclica di 35/40 min con una costante d’intensità media – bassa; quindi corsa, camminata, pedalata e nuoto. Quando vogliamo attivare il metabolismo per bruciare i grassi, invece, meglio optare per allenamenti ad alta intensità che portano a un risultato più immediato tipo HIIT training”.

Quale attività consigli, in casa?
“Pià che in casa, fuori! Io consiglio la camminata perché è una delle più potenti attività che aiutano davvero a migliorare il sistema cardiovascolare”.

E in palestra: crunch e plank?
“La questione è molto delicata. La nostra colonna vertebrale è il nostro pilastro e sappiamo che tutta la nostra stabilità dipende della forza dei nostri muscoli profondi conosciuti come ‘core’, ovvero i muscoli che fanno parte della parte anteriore (obliqui /transversi e retto addominale) e della parte posteriore del tronco (spinali/squadrato dei lombi/multifideo e para vertebrali). Questi muscoli profondi per essere stimolati hanno bisogno di lavorare contro la forza della gravità ossia in decubito prono oppure sull’asse anatomico trasverso.  Pertanto i famosi ‘crunch” che si facevano negli anni 70/80 non sono gli esercizi più idonei per la stabilizzazione, dal momento che in posizione supina nella fase concentrica non attivano i muscoli profondi, e in più non sono esercizi che fanno diminuire la pancia. Quindi meglio i plank”.

“Gi obbiettivi vengono stabiliti in base all’esigenza della persona e ai parametri che saranno determinati da un lavoro con un competente personal trainer e nutrizionista”
Risultati: in quanto tempo?
“Il tempo fisiologico per avere un risultato è minimo 3 mesi”.

Quante volte a settimana bisogna allenarsi?
“Frequenza di 3 volte alla settimana con una durata di almeno 45 min”.

Suggerimenti?
“Il mio piccolo suggerimento è mantenere un stile di vita che includa:
1) una buona e sana alimentazione
2) 8 a 9 ore di sonno
3) allenamento constante almeno 2 o 3 volte alla settimana
4) assistenza di un competente Personal Trainer
5) coltivare un hobby…ossia qualcosa che ti porti a fare delle cose che non hai mai fatto oppure realizzare dei sogni nascosti.

App a tema che puoi consigliarci?
“NTC fornisce più di 100 allenamenti.
LIFESUMaiuta a creare un nuovo stile di vita. Nello specifico permette di controllare la tua dieta e il tuo esercizio fisico giornaliero. Quindi aiuta a migliorare le scelte alimentari e in generale a mantenere buone abitudini. È la app perfetta per chi vuole dimagrire e controllare l’alimentazione o per chi fa molto esercizio fisico e desidera ottimizzare il proprio fabbisogno nutrizionale”.

Leggi Anche

Fare pesi può ridurre il rischio cardiovascolare

Fare pesi può ridurre il rischio cardiovascolare

Fare un po’ di palestra, e soprattutto sollevare pesi, sembra faccia bene non solo al …